Appunti sulla Caccia Selvaggia

Da Witcher Wiki.
Appunti sulla Caccia Selvaggia
Tw2 questitem wildhuntinvestigatorsnotes.png
Contiene appunti di anni di ricerche sulla Caccia Selvaggia
Dettagli
Categoria
Comune
Tipo
Libro / Oggetto di una missione
Fonte
catacombe naniche

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Appunti sulla Caccia Selvaggia
Ho trascorso tutta la vita a studiare la Caccia Selvaggia e, senza falsa modestia, posso dire di aver letto tutti i testi esistenti a riguardo. Inoltre, ben tre volte ho visto con i miei occhi i cavalieri wraith. Durante il secondo e il terzo avvistamento sono riuscito a eseguire delle rapide misurazioni, per poi esaminare in dettaglio il materiale acquisito.
In base alla conoscenza e all'esperienza, sono giunto a una sconvolgente conclusione: sono sicuro che dietro la Caccia si celi una forza terrificante e aliena. Una mente completamente impazzita, ma pur sempre una mente, non puro caos. Sostengo fermamente che i cavalieri wraith siano gli emissari di qualcuno... o qualcosa... e che i loro destrieri siano guidati da un piano.

Localizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Notes[modifica | modifica wikitesto]

Per ottenere il massimo dal libro, Geralt ha bisogno di discuterne con Mastro Myron dopo che egli acquisisce:

  • L'autore di questo libro è Collis.
  • La Caccia non è necessariamente il presagio di guerra. Può essere pura coincidenza: la Caccia arriva sempre in inverno, e la maggior parte delle campagne iniziare in primavera.
  • In virtù della sua traiettoria, i cavalieri raggiungono il nostro mondo al polo nord. Pertanto, non gli resta che procedere verso sud.
  • Collis sostiene che l'apparizione della Caccia possa essere predetta osservando la nebulosa di Orkan…
  • Collis favorisce la teoria schiavo della Caccia.
  • I maghi in genere rifiutano di parlare della Caccia Selvaggia.