Aryan La Valette

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Aryan)
Aryan

Aryan è il figlio della Baronessa Maria Luisa La Valette in The Witcher 2: Assassins of Kings. Il destino di Aryan dipende dalle scelte di Geralt nel corso della storia del Prologo.

Aryan è figlio del primo marito della baronessa, il barone La Valette. Per salvare la madre dell'onta e dallo scandalo suscitato dalla relazione con Re Foltest, conduce la ribellione contro il re. In realtà il giovane è aizzato anche dai nobili vicini alla baronessa, che non desiderano perde il controllo del poetere, né i loro privilegi, qualora la baronessa decida di sposare il re, o qualora uno dei suoi figli, Anais o Boussy, possa prendere il potere.

Foltest chiede a witcher di occuparsi del giovane Aryan e fermare così la ribellione. Geralt può decidere se ucciderlo oppure convincerlo alla resa. Se Aryan si arrende, verrà imprigionato nei sotterranei del castello insieme a Geralt e gli mostrerà una via per fuggire.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Il figlio maggiore della Baronessa La Valette, Aryan, era senza dubbio figlio suo e del defunto barone. Cresciuto affinchè diventasse un cavaliere, onorava le virtù dello stato, del coraggio e del valore. Il conflitto che lo travolse fu estremamente spiacevole per lui, poiché l'onore della sua casata e della madre, si sovrapponeva alla tanto discussa storia d'amore tra la baronessa e Foltest. Sebbene la situazione fosse difficile, il cavaliere guidò valorosamente le difese del castello e della sua famiglia, senza cedere di un solo millimetro.
Se Geralt uccide Aryan in duello da solo:
Deciso a salvare le vite dei suoi soldati, Aryan accettò di rischiare sfidando il witcher a duello. Il cavaliere morì durante lo scontro.
Se Geralt uccide Aryan e i suoi uomini nello scontro:
Posto di fronte a una scelta, Aryan preferì morire guidando i suoi uomini in battaglia piuttosto che macchiare il proprio onore arrendendosi di fronte a Foltest.
Se Geralt convince Aryan ad arrendersi
Capendo che ulteriori combattimenti erano inutili, Aryan si arrese, gettando le armi e affidandosi alla clemenza del re.
Sfortunatamente, dopo la morte di Foltest non poté più contare su tale clemenza, e solo Geralt lo salvò dalla tortura e dalla disgrazia.
Al destino piace giocare strani scherzi... Il fato riunì Aryan e Geralt quando entrambi si ritrovarono a fuggire dai sotterranei della fortezza dei La Valette.
L'onore non permise al fiero giovane di fuggire mentre il castello della sua famiglia era in mano nemica. La scelta di Aryan significava quasi sicuramente morte certa, eppure la fece senza esitazioni, chiudendo un sanguinoso capitolo della storia della casata La Valette con il suo sacrificio.
Immaginatevi la sorpresa del witcher quando questi scoprì che l'eroico giovane era riuscito a sopravvivere e a rivolgersi a Radovid per chiedergli di aiutarlo a trovare sua sorella, Anais.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Se Geralt risparmia Aryan, lo ritroverà a Loc Muinne, nel Capitolo III, dove il giovane si è recato per prendere parte alle decisioni circa l'equilibrio politico dei Regni Settentrionali.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]