Hello there! We are conducting a survey to better understand the user experience in making a first edit. If you have ever made an edit on Gamepedia, please fill out the survey. Thank you!

Banca Vivaldi

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Banca di Vivaldi e figli)
La Banca Vivaldi

La Banca di Vivaldi appartiene alla famiglia nanica dei Vivaldi. Loro sono stati capiaci di istituire una delle migliori banche del mondo conosciuto con filiali nella maggior parte delle principali città dei Regni Settentrionali.

Filiali[modifica | modifica wikitesto]

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Cartellone della Banca

La Banca di Vivaldi e figli si trova nello stesso edificio del Municipio, al centro del Quartiere dei Mercanti di Vizima. Appartiene alla famiglia di nani Vivaldi da generazioni ed è molto rinomata in quanto ad affidabilità, professionalità e sicurezza. Di recente, questa filiale di Vizima ha avuto dei problemi finanziari e pare che un misterioso investitore ne abbia tratto vantaggio. Così, il nano Golan Vivaldi ha perso la proprietà della Banca ed è caduto in disgrazia.

Oltre a quello principale, c'è anche un secondo ingresso alla banca di Vizima. Si trova nel Magazzino del municipio.

Il ramo della Banca di Vizima è gestito da Golan Vivaldi, mentre il ramo di Novigrad appartiene a Vimme Vivaldi.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica wikitesto]

A Vergen, Geralt incontra Igor Vivaldi, un dipendente della banca Vivaldi per lavoro in città, che controlla i profitti della miniera locale. Egli riferisce che ogni agenti della banca ha ricevuto istruzioni di dare credito illimitato al witcher Geralt.

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

Banca Vivaldi TW3.png

La filiale della Banca Vivaldi a Novigrad si trova nella parte ovest della Piazza del Gerarca. Qui Vimme Vivaldi permette a Geralt di chiedere un prestito (100 corone con un interesse del 30%) o cambiare oren e fiorini nilfgaardiani in corone di Novigrad.