Bruxa

Da Witcher Wiki.
Bruxa
Bruxa by Bogna Gawrońska.jpg
Una bruxa in "Gwent: The Witcher Card Game"
Informazioni generali
Cultura
Vampiri
Linguaggi
Lingua vampirica
Possono comunicare con la telepatia o imparare la lingua comune
Aspetto fisico
Segni particolari
Impossibili da localizzare tramite la magia
Somigliano alle ondine[1]
Capelli
Scuri
Pelle
Bianco pallido, quasi trasparente

La bruxa è un tipo di vampiro estremamente potente. La bella e la bestia in un sol corpo, di solito assume l'aspetto di una splendida fanciulla dai capelli scuri, ma la sua vera forma è quella di un grosso pipistrello dalle zanne e gli artigli affilati.

Il canto s'interruppe di colpo e fu allora che la vide.
Stretta alla groppa del delfino nella fontana prosciugata, abbracciava la pietra ricoperta di muschio con le piccole mani, talmente bianche da sembrare trasparenti. Da sotto la tempesta di neri capelli intrecciati scintillavano due enormi occhi color antracite, spalancati e fissi su di lui.


In groppa al delfino, nel cerchio di pietra della fontana prosciugata, nel punto in cui solo un istante prima era seduta la fanciulla minuta col vestito bianco, un enorme pipistrello nero appiattiva il grosso corpo lucente aprendo le piccole fauci lunghe e strette piene di file di denti bianchi simili ad aghi.


Come le alp, le mula[1] e i vampiri superiori,[2] anche le bruxe sono resistenti alla luce solare.

Le bruxe sono molto agili e solo le armi d'argento sono efficaci contro di loro. Nel combattimento corpo a corpo utilizzano artigli affilati come rasoi per attaccare e difendersi mentre dalla distanza possono emettere un urlo devastante che può scagliare via persino gli uomini più grossi e robusti. Il Segno Quen è un buon modo per difendersi, ma la potenza dell'urlo può mandarlo in frantumi in determinate situazioni.

Le bruxe sono solite cantare nella loro lingua natia, specie dopo aver bevuto del sangue, e le loro canzoni sono descritte come sommesse, penetranti e che emanano una terribile minaccia.

Sentì un canto. Non capiva le parole, non riusciva neppure a identificare la lingua. Non era necessario: lo strigo comprendeva la natura stessa, l'essenza di quel canto sommesso, penetrante, che si spandeva nelle vene in un'ondata di nauseante, paralizzante minaccia.


Grazie a queste canzoni possono manipolare gli umani, costringendoli a piegarsi alla loro volontà. Ne alterano i sogni, trasformandoli in orribili incubi.

Nel racconto "Un briciolo di verità", incluso nella raccolta Il Guardiano degli Innocenti, Geralt affronta una bruxa che si è innamorata di un umano, Vereena.

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Bruxa
Bestiary Bruxa full.png
Dettagli
Classe
Vampiri
Apparizioni
Le Bruxae scelgono le rovine o le abitazioni abbandonate degli umani, più raramente vivono nelle grotte e nelle caverne.
Immunità
Sono immuni alla paura e resistenti ai tentativi di stordimento.
Punti deboli
Sensibili all'argento e all'unguento anti-vampiri.
Tattiche
Attaccano a sorpresa, tentando di confondere le vittime e bere il loro sangue.
Alchimia
Linfa di abominio
Sali di Naezan
Sangue di bruxa

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

"Si dice che la notte le bruxae caccino giovani uomini e bevano il loro sangue. Questi vampiri si muovo silenziosamente nel buio per emergere all'improvviso vicino alle loro vittime. Le bruxae possono prendere la forma di bellissime fanciulle, scambiandole per le ninfe d'acqua ma le loro lunghe zanne e la loro sete di sangue le tradisce."

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica wikitesto]

Bruxa
Tw2 journal bruxa.png
Dettagli
Creazione/Alchimia
Essenza della morte
Altri tesori
polvere di ametista
polvere di diamante

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

La bruxa è un vampiro superiore, una creatura post-congiunzione e un intruso nel nostro mondo. Assume la forma di una donna bellissima, ma quando è affamata o attacca diventa terrificante. Come ogni vampiro che si rispetti, la bruxa si nutre di sangue: ammalia le vittime trasformandole in amanti e fonti di sostentamento.
Al massimo, la bruxa considera l'odore dell'aglio un olezzo sgradevole e i simboli sacri degli interessanti esempi di artigianato. Sopporta bene la luce del sole, ma preferisce l'oscurità della notte. Come potete vedere, potete anche dimenticarvi qualsiasi stereotipo sui vampiri. Cosa funziona, quindi? Come al solito, la lama di una spada d'argento. Oltre che con l'argento, può essere ferita con il fuoco e con un paletto, ammesso che quest'ultimo sia sufficientemente lungo.
Le bruxa meno potenti compaiono spesso in gruppo per intrappolare la preda. Se vengono minacciate, attaccano con gli artigli, lacerando la vittima per poi berne il sangue in punto di morte. La più grande minaccia per i witcher è la loro voce: possono urlare con una forza tale da creare un'onda d'urto e atterrare un uomo robusto, rendendolo vulnerabile agli attacchi. Altrettanto pericoloso è l'accecamento, che utilizzano per giocare al gatto col topo con la malcapitata vittima. Per tutta la durata dell'effetto è consigliabile difendersi in qualsiasi modo: per esempio, usando il segno Quen.
Le bruxa controllano magistralmente le propria circolazione sanguigna, creando veleni e oli che le rendono resistenti al sanguinamento. Queste creature sanno bene come difendersi dai trucchi dei witcher, ma sono vulnerabili al fuoco e possono essere atterrate e uccise mentre tentano di rialzarsi.

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

  • Capitolo I - Nei pressi del Covo dei banditi, sotto all'albero al quale è stata impiccata la coppia di elfi. Appare solo la notte, con un nome casuale, e solo una volta per partita. Similarmente, anche un wraith appare lì, una volta per partita, sempre con un nome unico. Entrambi hanno un bottino simile, nella fattispecie un anello d'argento. Il cadavere di questa bruxa non contiene alcun dente di bruxa. La bruxa e il wraith sono probabilmente gli spiriti della coppia di elfi impiccati, che probabilmente facevano parte di una missione secondaria scartata.
  • Capitolo II - Solo nel Sentiero Roche. Durante la missione "Sorelle". Le creature combattute sono chiaramente bruxa, anche nel gioco vengono chiamate "wraith" e i loro resti contengono quel che si trova nei resti dei wraith.
  • Capitolo III - Solo nel Sentiero Iorveth. Durante la missione "I segreti di Loc Muinne", nella Cripta dei Maghi si trovano alcune bruxa.

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

A giudicare dai materiali trapelati, le bruxe dovevano apparire nel gioco base attorno al 2013-2014 ma sono state poi rimosse.[3]

Nell'espansione Blood and Wine[modifica | modifica wikitesto]

Bruxa
Tw3 journal bruxa.png
Dettagli
Classe
Vampiri
Variazioni
La bruxa di Corvo Bianco
Apparizioni
Toussaint
Punti deboli
Polvere lunare
Unguento anti-vampiri
Sangue nero
Yrden
Creazione/Alchimia
Sangue di vampiro
Zanna di vampiro
Saliva di vampiro
Mutagene blu
Cervello di mostro
Osso di mostro
Artiglio di mostro
Orecchio di mostro
Occhio di mostro
Capello di mostro
Cuore di mostro
Fegato di mostro
Stomaco di mostro
Lingua di mostro

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Quando si attraversa un bosco, meglio evitare le zone in cui più uccelli cantano insieme. In genere significa che si tratta di un terreno di caccia di una bruxa, dalla quale non c'è scampo.
Consiglio di un anonimo
Per nostra fortuna, non ci sono molte bruxae in circolazione. La maggior parte di loro vive lontano dagli uomini, dal momento che sono creature caute e non vogliono rischiare di farsi cogliere di sorpresa. Quelle che vivono nei pressi dei centri abitati evitano comunque di uscire di giorno e di mescolarsi alla gente. Quando le si incontra di notte, può capitare di scambiarle per passanti o viaggiatori ritardatari alla ricerca di un ricovero per la notte. Eppure è facile riconoscerle: hanno molti tratti in comune con gli uccelli, la loro voce è acuta e i loro movimenti sono rapidissimi. Le bruxae sono più veloci e forti degli uomini, e inoltre sono in grado di rendersi invisibili.
Le bruxae possono spostarsi molto rapidamente e, dato che sanno rendersi invisibili, riescono a confondere gli avversari per poi attaccarli alle spalle. Per questo motivo contro questi vampiri è particolarmente efficace la bomba Polvere lunare che, anche se non contrasta del tutto l'invisibilità, rende per lo meno rilevabili i loro movimenti. Anche una generosa spalmata di unguento per vampiri può rivelarsi utile contro questi mostri, che sono soliti usare i loro artigli per sfondare le difese dei nemici e poi crivellarli di colpi.
Un'altra tecnica delle bruxae consiste nel mordere la preda e indebolirla succhiandone il sangue, perciò i witcher che le affrontano dovrebbero bere una pozione Sangue nero prima dello scontro. Le bruxae sono anche note per i loro attacchi sonici, che lasciano storditi gli avversari.

Il Libro dei Mostri[modifica | modifica wikitesto]

La caratterizzazione che CD Projekt è presa dal Libro dei Mostri, incluso nella Edizione da Collezione di The Witcher, per la Polonia, l'Ungheria e la Repubblica Ceca:

Nei racconti di Sapkowski, queste bellissime creature silenziose ricordano le Rusalka. In effetti è un vampiro, uno dei più mortali che Geralt abbia mai affrontato. Il bozzetto e i modelli successivi, volevano catturare tutti i tratti di queste creature seducenti e terribili.

Le bruxa sono piene di contraddizioni. Le loro pupille bianche e il volto pallido contrastano con le loro forme femminili. I lunghi artigli rossi scarlatto possono essere un elegante ornamento per il corpo, o semplicemente marchiati col sangue della loro ultima vittima. Il sangue seccato ricopre i loro seni e le labbra, non lasciando dubbi che si tratti di un vampiro, un mostro nel corpo di una bellissima donna.

L'immagine del mezzo-busto mostra i dettagli della texture. La pelle delle bruxae è pallida e spettrae, rugosa, trasparente, con la trama dei vasi sanguigni visibile al di sotto.

Nel gioco, queste vampire abitano le cripte e le antiche rovine. Si avvicinano con grazia, ma i loro attacchi possono stordire Geralt. Mentre è così indifeso, esse gli succhiano il sangue per riguadagnare forza. Le ferite provocano emorragie. Il grido spettrale che echeggia nei corridoi indica che si trova una brixa nelle vicinanze.

Si arrampicò sul dorso del delfino della fontana priva d'acqua, impugnando una pietra enorme ricoperta di muschio, con le sue minuscole mani, così pallide da sembrare trasparenti. Sotto una pioggia di lunghi capelli neri, ingarbugliati, si affacciavano enormi occhi color antracite.

( … ) La creatura attaccata al delfino lo seguiva con lo sguardo, girando il suo piccolo volta con un'espressione di fascino incredibile. Poteva ancora sentire il suo canto.


Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]