We are currently performing an upgrade to our software. This upgrade will bring MediaWiki from version 1.31 to 1.33. While the upgrade is being performed on your wiki it will be in read-only mode. For more information check here.

Cahir Mawr Dyffryn aep Ceallach

Da Witcher Wiki.
Cahir Mawr Dyffryn aep Ceallach
Cahir by justanor.jpg
Cahir, fanart di JustAnor
Dettagli
Pseudonimi
Cahir
Nilfgaardiano
Cavaliere nero
Titolo
Conte
Rango
Ufficiale
Mestiere
Cavaliere
Razza
Umano
Cultura
Impero di Nilfgaard
Nazionalità
Vicovaro
Affiliazione
Servizi segreti nilfgaardiani
Compagnia di Geralt
Abilità speciali
Spadaccino
Cavallerizzo
Status
Deceduto (ucciso da Leo Bonhart)
Aspetto fisico
Occhi
Blu
Capelli
Scuri
Famiglia
Famiglia
Famiglia Dyffryn
Genitori
Ceallach (padre)
Mawr (madre)
Parenti
Aillil (fratello)
Dheran (fratello)
Tre sorelle senza nome
Assire (prozia)
Gruffyd (nonno)
Dyffryn (bisnonno)
Compare in
Interpreti
Attore
Eamon Farren

Cahir Mawr Dyffryn aep Ceallach, o semplicemente Cahir, nacque a Vicovaro. Figlio di Ceallach e Mawr, con numerosi fratelli e sorelle, era un cavaliere e ufficiale dei Servizi Segreti Nilfgaardiani, incaricato da parte dell'Imperatore di Nilfgaard di trovare e catturare la principessa Ciri. Cahir aveva capelli neri e occhi azzurri.

Cahir viene menzionato la prima volta in Il Sangue degli Elfi, dove nei sogni di Ciri è descritto come un cavaliere nero, con un elmo alato e occhi ardenti:

Sullo sfondo si staglia un cavaliere, è gigantesco, sembra torreggiare sui tetti in fiamme. Il cavallo coperto da una gualdrappa nera saltella, scrolla la testa, nitrisce.

Il cavaliere la guarda. Ciri vede scintillare i suoi occhi nella fessura del grande elmo ornato dalle ali di un uccello rapace. Vede riflettersi l'incendio sulla larga lama della spada nella mano abbassata. [...] L'unica cosa che c'è, che conta, che importa, è la paura. Una paura che ha assunto le sembianze del cavaliere nero dall'elmo ornato di piume, impassibile sullo sfondo della rossa cortina di fiamme impetuose. Il cavaliere sprona il destriero, le ali del rapace sventolano sull'elmo, l'uccello si alza in volo, all'assalto di una vittima inerme, paralizzata dalla paura. L'uccello - o forse il cavaliere - grida, gracchia in maniera spaventosa, crudele, trionfante. Il cavallo nero, l'armatura nera, il mantello nero svolazzante e, alle loro spalle, il fuoco, un mare di fuoco. Paura. [...] Due occhi ardenti nella fessura del grande elmo alato. Il mantello nero ricopre tutto...

— pp. 13-14, Il Sangue degli Elfi


Soltanto successivamente si comprende che il cavaliere nero dei sogni di Ciri è Cahir.

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

La prima volta che Cahir compare in persona, in Il Tempo della Guerra, era appena stato liberato dopo due anni di prigionia dall'Imperatore che aveva deciso di dargli un'altra possibilità. L'Imperatore gli affidò il compito di trovare e catturare Ciri e se avesse fallito, sarebbe stato giustiziato. Durante il colpo di Thanedd, Cahir accompagnava l'armata Scoia'tael di Isengrim Faoiltiarna e il mago Rience, nel massacro dei maghi riuniti in concilio. Durante gli scontri, Ciri e Cahir si incontrano di persona per la prima volta nel mondo reale, ma la bambina riesce a sfuggirgli. Più avanti, si scopre che Cahir durante il massacro di Cintra, aveva invece salvato Ciri affidandola alle cure dei druidi.

Più tardi, Cahir si unì alla compagnia di Geralt, con lo scopo di ritrovare e salvare Ciri. Poco prima di morire durante l'assalto al castello di Stygga, per mano di Leo Bonhart, Cahir confessa a Geralt di essere sempre stato innamorato di lei. Con la sua morte tuttavia, diede la possibilità a Ciri di fuggire, rallentando il suo aguzzino Bonhart.

Dettagli significativi della trama finiscono qui.

Cahir compare in Il Sangue degli Elfi, Il Tempo della Guerra, Il Battesimo del Fuoco, La Torre della Rondine e La Signora del Lago.

Note[modifica | modifica sorgente]

  • Dei fratelli e delle sorelle di Cahir si conosce il nome solo di due di essi: Dheran e Aillil. Il cavaliere dichiara di avere altre tre sorelle, di cui però non si conoscono i nomi.
  • Durante la battaglia all'Isola di Thanedd, Ciri ferì il cavaliere alla mano con una spada. Da quel momento Cahir non riusciva più bene a piegare tre dita.
  • Ranucolo scherniva sia Cahir che Regis per via dei loro lunghissimi nomi completi.
  • Assire var Anahid era cugina di Cahir.
  • L'Armatura di Vicovaro che compare nel videogioco The Witcher 2: Assassins of Kings, nel def_shops game assets viene anche indicata come "Armatura di Cahir", come riferimento al cavaliere di Vicovaro.

Galleria[modifica | modifica sorgente]