Hi Gamepedia users and contributors! Please complete this survey to help us learn how to better meet your needs in the future. We have one for editors and readers. This should only take about 7 minutes!

Carlo Varese

Da Witcher Wiki.
Disambig.png Questo articolo riguarda il personaggio in The Witcher 3. Per l'arma secondaria in The Witcher 2, vedi Mannaia (arma).
Carlo Varese
Tw3 journal varese.png
Module
Dettagli
Pseudonimi
Mannaia
Razza
Nano
Sesso
Maschio
Capelli
Marroni
Affiliazione
Quattro Grandi
Spezzacorone
Sindacato[1]
Mestiere
Boss della criminalità
Macellaio (precedentemente)[1]
Luogo
Vie d'Argento, Novigrad
Famiglia

Il nano Carlo Varese, meglio conosciuto come Mannaia, è il capo degli Spezzacorone, una delle bande di criminali di Novigrad. Tra le sue file annovera quasi esclusivamente nani.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Voci sarcastiche circolavano tra i vicoli e le taverne più malfamate di Novigrad sostenendo che il nano Carlo Varese, uno dei quattro grandi nomi della malavita locale, fosse, a modo suo, un accanito sostenitore della coesistenza razziale. Tuttavia, egli applicava questo principio in modo piuttosto selettivo. Mannaia credeva fermamente, in quanto abitante assimilato della città di Novigrad, di avere ogni diritto di gestire i propri affari. Chiunque avesse un problema nel modo in cui li gestiva o nella natura di tali affari... fosse esso nano, umano o halfling... rivelava la sua vile vena razzista. L'unico modo di trattare con tale feccia? Darlo in pasto ai maiali affamati dopo avergli tagliato le dita con la sua distintiva mannaia. Naturalmente, potrebbe trattarsi soltanto di voci e calunnie... ma pochi avevano il coraggio di testarne la veridicità.
Mannaia era noto per la sua irascibilità. Ciò che gli faceva ribollire il sangue più di ogni altra cosa erano i tentativi di fregarlo. Non c'è da stupirsi, dunque, se l'attacco degli sgherri di Figlio-di-puttana lo fece piuttosto adirare. Chiaramente, la violenta filippica che rivolse a Wiley non conteneva vuote minacce, ma promesse che intendeva mantenere, a costo di demolire mezzo quartiere.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]