Hi Gamepedia users and contributors! Please complete this survey to help us learn how to better meet your needs in the future. We have one for editors and readers. This should only take about 7 minutes!

Centopiedi giganti

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Centopiedi gigante)

I Centopiedi giganti conosciuti anche come scolopendromorfi, scolopendre giganti e viy. Nella Lingua Antica sono detti "yghern". Sono delle creature delle foreste lunghe poco più di tre metri e mezzo. Sono molto pericolosi e tendono ad avvolgersi intorno alle loro vittime prima di avvelenarle. Esse sono legate ai miriapodi.

Un enorme centopiedi, detto il "Viy di Maribor", distrusse la città elfica su cui oggi sorge Maribor.

Nella Saga Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Uno scolopendromorfo appare nel racconto "La spada del destino", incluso nell'omonima raccolta di Andrzej Sapkowski.

Nella foresta di Brokilon, sulla via per Duén Canell, Geralt e Braenn incontrano una di queste creature che sta attaccando quello che pare un halfling. Dopo averla uccisa scoprono che il "mezzuomo" altri non è che Ciri.

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

I centopiedi giganti sono degli insettoidi di grossa taglia. È possibile incontrarli nei prati vicini ad Acque Oscure e nei campi. Sono vulnerabili alla spada d'argento, meglio se imbevuta di unguento anti-insettoidi.

Centopiedi giganti
Bestiary Centipede full.png
Dettagli
Classe
Insettoidi
Apparizioni
I centopiedi giganti si incontrano nelle foreste o nei prati, nelle regioni dove possono trovare posto in cui nascondersi. Per via del loro semplice sistema nervoso, vedono quasi tutto come fonte di cibo.
Immunità
Immuni all'accecamento, sanguinamento, atterramento e stordimento.
Punti deboli
Sensibili all'argento e all'unguento anti-insettoidi.
Tattiche
I centopiedi giganti sono ciechi, ma sentono le vibrazioni. In battaglia tentano di atterrare il nemico e avvelenarlo. Il loro veleno può causare dolore.
Alchimia
Trachea
Ghiandole velenose
Tossine
Altri ingredienti
Carapace chitinoso

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

I centopiedi giganti si dice che siano allevati a Brokilon e liberati nel resto del mondo da driadi vendicative. Le creature sono credute per essere invicibili, dato che si possono semplicemente dividere in due bestie separate se tagliati a metà. Tutto questo non ha senso e mostra soltanto quanto la gente comune li teme, così come ogni cosa che non è umana."

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Geralt può raccogliere dai loro resti dei centopiedi il Carapace chitinoso senza avere alcuna voce nel bestiario per questi mostri, ma non potrà estrarre gli altri ingredienti.

Nell'espansione Blood and Wine[modifica | modifica wikitesto]

Scolopendra gigante
Tw3 journal scolopendromorph.png
Dettagli
Classe
Insettoidi
Variazioni
Vedova Pallida
Apparizioni
Toussaint
Punti deboli
Unguento anti-insettoidi
Yrden
Creazione/Alchimia
Mandibola di scolopendra gigante
Secrezione di scolopendra gigante
Carapace di mostro
Mutagene rosso maggiore
Estratto di acido
Guscio chitinoso
Sangue di mostro
Cuore di mostro
Stomaco di mostro
Dente di mostro

Nell'ultima espansione di The Witcher 3: Wild Hunt, Blood and Wine compaiono nuovamente i centopiedi giganti, qui chiamati scolopendre giganti. Sono creature molto resistenti, in grado di sputare veleno a grande distanza e spostarsi sottoterra.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Tra le affascinanti flora e fauna del ducato di Toussaint è anche possibile imbattersi in creature decisamente sgradevoli, come le scolopendre giganti. Queste bestie non risultano solo orribili alla vista, ma possono infliggere gravi ferite. Consiglio caldamente di evitarle.
"Visitare Toussaint", una delle molte guide scritte da Peterin Safles
Le scolopendre giganti sono enormi mostri dall'aspetto di insetti che si trovano in molti posti del mondo, ma sono particolarmente comuni nelle terre (o, più precisamente, sotto le terre) di Toussaint. Spesso si aggirano insieme agli shaelmaar, in una sorta di mostruosa simbiosi: infatti le scolopendre si cibano delle piccole creature che mangiano le feci degli shaelmaar.
Una corazza chitinosa dura ricopre quasi tutto il corpo delle scolopendre giganti e da sotto il carapace spuntano file di arti ricurvi. La scolopendre giganti sono in grado di infilarsi sottoterra a una velocità impressionante, per poi riapparire in superficie in un altro punto. Una volta che scelgono un bersaglio, lo circondano e cercano di avvicinarsi abbastanza da sferrare un colpo. Attaccano principalmente con le potenti mandibole di cui sono dotate, ma possiedono anche ghiandole che permettono loro di sputare acido.
L'ostacolo maggiore, quando si combatte contro le scolopendre giganti, è rappresentato dalla loro spessa corazza, che respinge sia i colpi delle armi, sia quelli magici (semplici incantesimi o Segni dei witcher).
Quando vengono attaccate da un'arma, spesso parano il colpo e rispondono velocemente con un contrattacco. Quindi il miglior metodo per combatterle è intrappolarle con il Segno Yrden, per impedire loro di proteggersi con la corazza o di infilarsi sottoterra.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]