Chireadan

Da Witcher Wiki.
Disambig.png Questo articolo riguarda l'elfo di nome Chireadan. Per il personaggio nel film e nella serie TV, vedi Chireadan (witcher).
Chireadan
People Elf full.png
Chireadan nel videogioco The Witcher
Dettagli
Mestiere
Locandiere (ne L'ultimo desiderio)
Guerrigliero Scoia'tael (in The Witcher)
Sesso
Maschio
Razza
Elfo
Nazionalità
Flag Redania.svg
Affiliazione
Scoia'tael (nel videogioco)
Luogo
Rinde
Riva del Lago di Vizima
Aspetto fisico
Occhi
Nocciola
Capelli
Marroni
Famiglia
Parenti
Errdil (cugino)
Compare in
Interpreti
Voce italiana
Giorgio Melazzi

Nella Saga Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Chireadan è un elfo della città redaniana di Rinde, proprietario di una taverna insieme al cugino Errdil. Vive tra gli esseri umani come un "assimilato", ovvero un elfo che ha accettato e si è adeguato alle usanze umane. Chireadan è innamorato di Yennefer ed è testimone dello scontro tra la maga e il genio nel racconto L'ultimo desiderio. La battaglia è causa della distruzione della sua taverna. Il suo amore per Yennefer è considerato insolito poiché gli elfi non sono generalmente attratti dalle donne umane, neppure dalle più belle. Geralt lo incontra insieme al cugino Errdil, portando Ranuncolo gravemente ferito nel barbacane fuori dalle mura di Rinde, mentre attendono l'alba per poter entrare in città e farlo curare da un guaritore.

Uno degli uomini rivolse verso di lui il viso sottile, angoloso ed espressivo, quindi si alzò. «Hai pensato bene. Avanti, fatelo stendere sul giaciglio.»

Era un elfo. Come uno degli altri due seduti al tavolo. Entrambi, come indicavano i loro vestiti che erano una caratteristica mescolanza di moda umana ed elfica, erano sedentari, assimilati...

[...]

«Sono Chireadan», si presentò il più alto degli elfi, quello dal viso espressivo.


Nella raccolta Qualcosa finisce, Qualcosa inizia[modifica | modifica wikitesto]

Chireadan è uno degli ospiti al matrimonio tra Geralt e Yennefer in "Qualcosa finisce, Qualcosa inizia" (Coś się kończy, coś się zaczyna).

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Nel Capitolo IV, sulla Riva del Lago, Chireadan è uno degli elfi di Toruviel e riconosce subito Geralt. Sembra che lo abbia incontrato molto prima, ma il witcher non lo ricorda dato che soffre di amnesia. Questo incontro si riferisce al racconto "L'ultimo desiderio".

È anche un baro e quindi è uno dei giocatori disponibili per una partita a dadi. Lo si può trovare ogni giorno nei pressi della grotta sulla Riva del Lago e, durante la notte, all'interno con gli altri elfi.

Conversazione che allude a "L'ultimo desiderio":

Chireadan Geralt? Non sono sorpreso di vederti... Sono io, Chireadan. Mi riconosci?
Geralt Chireadan?
Chireadan A quanto pare, no... eri sempre occupato...
Geralt Ne è passato di tempo...
Chireadan Vero, Geralt... E cos'è successo nel frattempo? Un vero macello, altro che assimilazione... Uno lavora duro, paga le tasse... e poi organizzano quei massacri... e ti ritrovi a scappare mentre bruciano la tua locanda.
Geralt Sono tempi duri.
Chireadan Sono felice che tu sia qui.

Se Geralt continua a parlargli può chiedergli il motivo per cui si trova lì:

Geralt Cosa ci fai qui?
Chireadan Quello che fanno tutti... mangio bacche e sogno di trovare un posto tranquillo per vivere.
Geralt Prova a fare qualcos'altro... la guerriglia può rivelarsi pericolosa.
Chireadan Sono sopravvissuto. Gli umani mi hanno impedito di vivere come volevo... È stata dura... e altra sfortuna ci attende dietro l'angolo.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]