Hello there! We are conducting a survey to better understand the user experience in making a first edit. If you have ever made an edit on Gamepedia, please fill out the survey. Thank you!

Dadi: Flotsam

Da Witcher Wiki.

Dadi: Flotsam è una missione secondaria e facoltativa del Capitolo I di The Witcher 2: Assassins of Kings.

  • Vedi anche:

Guida[modifica | modifica wikitesto]

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

Questa missione ha inizio alla Locanda di Flotsam, quando Geralt parla con tre mercanti seduti al piano inferiore (dove si trova il bordello). I primi due sfidanti sono Casimir e Bendeck. Solo dopo averli sconfitti, puoi giocare con Zindrab.

Dopo che hai battuto i mercanti, puoi passare al giro con i giocatori professionisti: Einar Gausel e Zegota. Il nano è decisamente più difficile da battere del mercanti della locanda. Quando hai vinto, devi affrontare Zegota, il migliore giocatore sulla piazza. Puoi trovare Zegota a Lobinden, nella sua capanna.

Dopo averlo sconfitto, l'artigiano ti da la possibilità di scegliere tra varie ricompense: denaro, alcuni schemi di creazione per trappole e la Testa impagliata di troll. Se non ha ancora completato la missione "Attenti al troll" e non hai ucciso il Troll di Flotsam, ma hai deciso di aiutarlo, si consiglia di scegliere la testa come ricompensa. Inoltre, dalla testa puoi anche ricavare la Lingua di troll, un ingrediente indispensabile per compiere il rituale magico della missione "Il Cuore di Melitele"

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Quando Geralt viveva a Vizima, tra i giocatori d'azzardo era noto come giocatore di dadi, piuttosto che come witcher. La sua fama si era sparsa in tutta Temeria, e persino i giocatori di Flotsam lo riconobbero come un valido avversario. Il witcher venne subito sfidato a dadi da due giocatori locali, scoprendo l'esistenza di un terzo giocatore d'azzardo: il campione locale, un uomo che non sfidava chiunque.
Geralt si sedette al tavolo da gioco e lasciò il suo avversario in camicia. Eppure, ciò non bastava per entrare nella lega locale dei giocatori di dadi.
La fortuna era dalla parte del witcher. Geralt lasciò il tavolo vittorioso, ma doveva ancora sconfiggere un altro giocatore.
Ma andiamo con ordine... Il nostro eroe dimostrò che la fortuna era dalla sua parte e che poteva tenere testa anche ad avversari più abili. Un mercante che bazzicava la locanda era il primo giocatore della lega sulla lista.
In breve, il witcher sconfisse il primo avversario della lega di dadi, guadagnando così la possibilità di sfidare il nano Einar Gausel.
Il nano si dimostrò un valido giocatore, e Geralt si divertì molto. Ovviamente, ne uscì vincitore, e questo gli permise di affrontare Zegota.
Il bracconiere di Lobinden era scaltro come una volpe, ma alla fine la fortuna lo abbandonò, e venne sconfitto da Geralt. Così il witcher sconfisse tutti gli avversari e divenne il campione di dadi di Flotsam.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Dettagli significativi della trama finiscono qui.