Destinazione: Skellige

Da Witcher Wiki.
Missione principale
"Destinazione: Skellige"
Destination skellige.png
Dettagli
Tipo
Missione principale
Livello suggerito
16
Luoghi
Novigrad
Ard Skellig
Regione/i
Redania meridionale
Skellige
Fonte
Yennefer
Ricompensa
250 Punti esperienza guadagnati alla difficoltà "Spada in pugno!"
Collegato con
Udienza imperiale

Destinazione: Skellige è una delle missioni principali The Witcher 3: Wild Hunt. Dopo aver parlato con Yennefer, Geralt scopre che Ciri potrebbe trovarsi nelle Isole Skellige e dunque deve raggiungerle per indagare sulla giovane.

Questa missione viene automaticamente aggiunta al diario al termine di "Udienza imperiale". Il suo completamento porta allo sblocco della regione delle Skellige, e dunque va completata prima di qualunque missione che preveda di visitare le isole (ad esempio "Sbrogliando la matassa" o "La perla nera").

Guida[modifica | modifica wikitesto]

Sono tre i comandanti che navigheranno a breve, ma solo uno che si dimostrerà disponibile ad accompagnare Geralt fino a Skellige: Wolverstone, capitano dell'Atropos. Il viaggio costerà ben 1000 corone. Una volta pagato, il capitano annuncerà che, dopo un altro bicchierino, sarà pronto a salpare.

A distanza di alcuni giorni dalla partenza, la nave si imbatterà in una tempesta. Proprio allora dei pirati decideranno di attaccare, abbordando l'Atropos. Geralt, venendo svegliato dai rumori della battaglia, correrà sul ponte, dove dovrà aiutare i marinai a difendersi.

Qui il giocatore riceve il controllo di Geralt. L'obiettivo è semplice: uccidere tutti i pirati. Per proteggersi dalle loro armi è bene utilizzare il Segno Quen, utile anche per deflettere le frecce degli arcieri che faranno fuoco dall'altra nave. Anche Aard è molto efficace, permettendo di stordire più nemici contemporaneamente. Se l'Intensità del Segno è abbastanza elevata potrà persino atterrarli, dando la possibilità di ucciderli in un colpo solo. Cospargere la lama di veleno dell'impiccato è un metodo molto utile per massimizzare i danni della spada.

Una volta uccisi tutti i pirati partirà una scena di intermezzo, in cui la nave si incaglia prima di naufragare.

Al suo risveglio, il witcher si ritrova sull'Isola di Ard Skellig, tra i resti dell'Atropos. Un uomo del posto, Steigrim, accompagnato dal suo lupo Trofast, svela a Geralt che una strega, Yennefer, si trova a Kaer Trolde come ospite dello jarl. Il suo tono è offensivo e, se il witcher deciderà di difendere la maga, si arriverà alle mani.

Prima di dirigersi alla fortezza, è possibile esplorare la spiaggia, dove ci sono parecchie cose d'interesse:

  • Un luogo di potere per il Segno Axii;
  • Un nido di sirene vicino al timone di una nave arenata;
  • Il cadavere di Wolverstone, con ancora indosso le 1000 corone lungo la costa verso sud, tra i resti di due navi;
  • Numerosi contenitori con componenti di creazione e altri oggetti.

Dopo aver esplorato a piacimento, è il momento di raggiungere il porto di Kaer Trolde, magari in groppa a Rutilia. Questo concluderà la missione.

Obiettivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Cerca una nave diretta a Skellige. (100 Punti esperienza guadagnati alla difficoltà "Spada in pugno!")
  • Paga il capitano Wolverstone la somma richiesta per raggiungere Skellige.
  • Salpa per Skellige con il capitano Wolverstone.
  • Sconfiggi i pirati.
  • Vai al porto vicino a Kaer Trolde.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

La ricerca di Ciri aveva condotto Yennefer sulle isole ventose di Skellige. Se avete immaginato la nostra elegante maga infreddolita tra rocce spoglie, dimenticatevelo... Yennefer era ospite in confortevoli stanze vicino al castello di Kaer Trolde, sull'isola di Ard Skellig. Geralt doveva raggiungerla lì, e così si mise in viaggio verso il porto di Novigrad, dove sperava di trovare un capitano abbastanza coraggioso da sfidare le acque infestate dai pirati.
Dopo una lunga ricerca, Geralt trovò l'uomo giusto: un certo capitano Wolverstone accettò di portarlo a Skellige. Non sappiamo se l'uomo fosse incredibilmente coraggioso o incredibilmente stupido, ma la vodka che aveva trangugiato in gran quantità esaltò entrambi gli attributi. Si spera che gli servì anche a mantenere la calma quando, prevedibilmente, i pirati attaccarono la loro nave sulle coste dell'arcipelago. Durante lo scontro, Geralt venne sbalzato fuori bordo, risvegliandosi con la faccia nella sabbia di Skellige.
Dopo essersi ripreso dal suo tumultuoso arrivo, Geralt raggiunse il castello di Kaer Trolde, dimora di Crach, jarl del clan an Craite. Qui scoprì che tutti i nobili di Skellige si erano riuniti per seppellire re Bran, spirato qualche giorno prima. Tra i partecipanti vi era anche Yennefer.

Bug[modifica | modifica wikitesto]

  • Se Geralt incappa nel capitano Wolverstone allo Lo Storione d'Oro e paga le 1000 corone ma non viaggia direttamente verso Skellige, la mappa continuerà ad indicare le tre navi al porto in maniera permanente. L'unico modo per evitare questo bug è selezionare questa missione e visitare tutte e tre le navi prima di parlare con Wolverstone.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]