Duny

Da Witcher Wiki.
Duny
Film duny.JPG
Duny (Dariusz Jakubowski) nella serie TV "The Hexer"
Dettagli
Pseudonimi
Istrice di Erlenwald
Porcospino di Erlenwald[1]
Spoiler!
Titolo
Principe di Maecht (pretendente)
Principe di Cintra
Sesso
Maschio
Razza
Umano
Nazionalità
Maecht
Luogo
Maecht, Erlenwald, Cintra
Aspetto fisico
Occhi
Marroni
Capelli
Neri
Famiglia
Famiglia
Casata Akerspaark (presumibilmente)
Genitori
Akerspaark (padre, presumibilmente)
Compagno/a
Pavetta (moglie)
Figli/e
Cirilla (figlia)
Parenti
Orm (fratello, presumibilmente)
Gorm (fratello, presumibilmente)
Torm (fratello, presumibilmente)
Prince Horm Akerspaark di Maecht (fratello, presumibilmente)
Gonzalez (fratello, presumibilmente)
Alia (sorella, presumibilmente)
Valia (sorella, presumibilmente)
Nina (sorella, presumibilmente)
Paulina (sorella, presumibilmente)
Malvina (sorella, presumibilmente)
Argentina (sorella, presumibilmente)
Compare in
Interpreti
Attore
Dariusz Jakubowski

Duny, conosciuto anche col nome di Istrice di Erlenwald, era lo sposo di Pavetta e padre di Ciri. Fu dichiarato il figlio illegittimo del re Akerspaark di Maecht.

Compare nel racconto Una Questione di prezzo, compreso in Il Guardiano degli Innocenti, e nei successivi libri della saga Witcher.

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

Giovinezza

Sin dalla nascita, Duny fu maledetto senza mai conoscerne la ragione o chi avesse lanciato la magia. Da mezzanotte all'alba aveva le sembianze di un uomo normale, ma durante il giorno, si tramutava in un essere con l'aspetto di un istrice. La gente di Maecht, molto superstiziosa, voleva che il padre lo uccidesse. Incantesimi o maledizioni nella famiglia reale potevano essere nefasti per il successo e il buon nome della dinastia. Uno dei cavalieri lo allontanò dalla corte portandolo con sè in giro per il mondo fino alla sua morte.

Qualcuno predisse al ragazzo che solo un figlio della sorpresa lo avrebbe salvato dalla maledizione. Un giorno Duny trovò Re Roegner di Cintra ferito in un burrone e come ricompensa per averlo salvato, il re gli promise "quella cosa che lo attendeva a casa ma che non conosceva o si aspettava".

La maledizione

Ciò non era del tutto vero. Duny, in realtà, non era stato maledetto sin dalla nascita. Il sortilegio venne lanciato sul ragazzo, quando aveva 13 anni, da un mago assunto da un usurpatore del trono nilfgaardiano.

Il padre di Duny, Fergus var Emreis, aveva rifiutato di collaborare con gli intrighi di corte e così fu torturato, ma non cedette. Perciò, gli usurpatori decisero di conquistare il potere sotto l'impero del figlio. Qui si innescarono gli eventi che trasformarono Duny in un mostro. Il mago scelse che il mostro dovesse assomigliare a un istrice, perché nella Lingua Antica la parola per istrice era eimyr che era simile al vero nome di Duny, "Emhyr".

Anche se la trasformazione di Duny ebbe successo, il piano non riuscì a far cedere Fergus. Così per la frustrazione, gli usurpatori uccisero l'imperatore e lasciarono un Duny maledetto in libertà affinché fosse cacciato come una bestia.

Duny sfuggì ai suoi cacciatori e alla fine riacquistò il suo trono. Una volta tornato a Nilfgaard fece catturare e portare al suo cospetto il mago che lo aveva maledetto. Decidendo poi di usare per la scelta della punizione la stessa logica che gli aveva causato la trasformazione in Istrice. Il nome dello stregone era "Braathens" che era simile al termine nilfgaardiano per "fritto".

Il matrimonio con Pavetta di Cintra

l'Istrice di Erlenwald

Pavetta, principessa di Cintra, conobbe Duny all'età di quattordici anni e l'anno seguente, al termine degli eventi narrati in "Una Questione di prezzo", si sposarono. La regina madre diede un sontuoso banchetto per il compleanno della principessa, a cui si presentarono tutti i pretendenti alla sua mano. Duny si presentò alla festa, il volto celato da un elmo e annunciò che Pavetta gli apparteneva sin dalla nascita e che era giunto al palazzo per lei. In effetti, Pavetta, figlia di Roegner, era la figlia della sorpresa tanto attesa, che il re promise a Duny quindici anni prima come ricompensa.

Anche Pavetta confermò di voler sposare Duny. Gli ospiti del ricevimento protestarono vivamente, dato che il misterioso cavaliere sembrava non possedere alcun titolo per aspirare alla sua mano. Iniziò quindi uno scontro, durante il quale la principessa lasciò esplodere il suo potere magico e Geralt salvò la vita di Duny. Più tardi anche Geralt chiese come ricompensa il suo primogenito nato dal matrimonio con la principessa (che era già incinta) secondo la Legge della Sorpresa, per essere addestrato come un strigo.

Quando la battaglia terminò la regina Calanthe diede il suo assenso per il matrimonio. Al sorgere del sole, Duny non si tramutò più in un mostro e la maledizione venne annullata.


Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.


ATTENZIONE! Non leggete oltre se NON avete ancora letto i romanzi della saga!


Dopo il matrimonio

Emhyr var Emreis in The Witcher 3

Geralt, con l'aiuto di Codringher e Fenn, scoprì che nessuno dei figli di Akerspaark si chiamava Duny. In La Signora del Lago, l'ultimo romanzo della Saga Witcher, si scopre che Duny è Emhyr var Emreis.


Imperatore di Nilfgaard

Emhyr var Emreis, Deithwen Addan yn Carn aep Morvudd (nella Lingua Antica - la Bianca fiamma che danza sulle tombe dei nemici), è l'imperatore di Nilfgaard e Signore Protettore di Verden. Sposò la principessa Pavetta di Cintra, presentandosi col falso nome di Istrice di Erlenwald alias Duny.

Dopo che la maledizione fu spezzata, tentò di portare Pavetta e Cirilla, la sua bambina, con sé a Nilfgaard, terra della quale era l'erede al trono per diritto di nascita. Il suo piano fu di attraversare in barca gli Abissi di Sedna, con l'aiuto del mago Vilgefortz. Ma il piano fallì quando Pavetta scoprì quello che Duny voleva fare, lasciando la figlioletta al sicuro sulla terraferma. I due sposi litigarono ferocemente, Pavetta cadde in mare, forse spinta da Emhyr stesso in preda all'ira.

Quando infine tornò a Nilfgaard, Emhyr ricostruì le sue alleanze e divenne Imperatore, iniziando un'azione di guerra e di conquista dei territori settentrionali. Tentò anche di rapire Ciri ad ogni costo, per via della sua potenziale magico, ordinando al cavaliere Cahir Mawr Dyffryn aep Ceallach di trovarla. Cahir fallì l'incarico, per cui il compito venne affidato a Stefan Skellen. Nonostante Ciri fosse sua figlia, Emhyr voleva sposarla e avere dei figli con lei, poiché come era scritto nella profezia di Ithlinne, il figlio di Ciri avrebbe avuto la metà del mondo e il figlio di suo figlio avrebbe governato l'altra metà.

Emhyr var Emreis è un imperatore abile e intelligente. Il suo regno è molto aggressivo, simile ai suoi predeccesori; con grandi politiche espansionistiche. Riuscì a fermare coloro che complottavano contro di lui, fu spietato con i traditori e tentò sempre di raggiungere i suoi obbiettivi con grande determinazione. Pubblicamente è favorevole alle Razze Antiche, in contrasto con i Regni Settentrionali.

In The Witcher 2: Assassins of Kings

  • In The Witcher 2: Assassins of Kings, Vernon Roche si finge un mercante di spezie di nome "Emhyr var Emreis" durante la missione "Uno sbarco movimentato". In risposta la guardia liquida la menzogna, dicendo: "Un mercante di spezie? Improbabile."
  • Mentre nel videogioco The Witcher, l'Imperatore e l'Impero di Nilfgaard vengono appena menzionati, in The Witcher 2, Emhyr è l'artefice del complotto per uccidere alcuni dei sovrani del Nord e destabilizzarne i reami, in modo da poter facilmente muovere guerra contro di essi. L'Imperatore ha assunto Letho promettendogli, in cambio, una terra dove gli strighi potessero vivere liberi dai pregiudizi e dall'odio dei normali esseri umani. Il portavoce di Emhyr nel videogioco è l'ambasciatore Shilard Fitz-Oesterlen. Tuttavia, l'Imperatore in persona non compare mai in The Witcher 2.
Dettagli significativi della trama finiscono qui.

In The Witcher 3: Wild Hunt

In The Witcher 3: Wild Hunt, Nilfgaard infine invade i Regni Settentrionali. È prevista l'apparizione di questo personaggio nell'ultimo episodio della saga, anche se non ne conosciamo ancora i dettagli. Nel trailer "Sword of Destiny" si vede Geralt al cospetto dell'Imperatore, nella sala del trono di Vizima. Il doppiatore di Emhyr var Emreis, per la versione inglese sarà Charles Dance, meglio conosciuto come l'attore che interpeta Tywin Lannister nella serie tv Game of Thrones (Il Trono di Spade).

Nel film e nella serie TV The Hexer

Duny è interpretato da Dariusz Jakubowski.

Episodi

  • 6: "Calanthe"

Galleria

Fonti