Echinopse

Da Witcher Wiki.
Echinopse, nei romanzi

Nei romanzi, le echinopse sono dipinte come animali (non piante mangia-uomini, come nel videogioco) e ricordano degli erinaceini. Sono descritti come mostri coperti di lunghe e puntute spine. Possono colpire con queste a una distanza di tre metri e mezzo. All'impatto le spine si spezzano e i pezzi si fanno strada nel corpo della vittima. Le spine sono sono così lunghe che quando sono immobili, le echinopse ricordano ciuffi di erba.

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Echinopse
Bestiary Echinops full.png
Dettagli
Apparizioni
Le Echinopse crescono in luoghi dove crimini sono stati perpetrati o sulle tombe delle vittime di questi crimini.
Immunità
Immuni a ogni effetto di dominio mentale (paura, stordimento, segno Axii). Sono immuni alla paura, al veleno, all'atterramento e al sanguinamento.
Punti deboli
Le echinopse sono sensibili all'argento e molto suscettibili al fuoco.
Tattiche
Le Echinopse sono radicate nel terreno ma lanciano aculei velenosi.
Alchimia
Radice di echinopse
spore

Nel videogioco, le Echinopse sono enormi piante carnivore. vedi anche: Archeospore.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

"Le Echinopse sono mostruose piante nate da una maledizione che crescono nei luoghi dove si sono verificati crimini terribili e senza giustizia. Le bestie si vendicano sugli innocenti che attraversano il loro territorio."

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[modifica | modifica wikitesto]

  • Una "vecchia donna" del villaggio nelle campagne racconta una storia sulle echinopse in cambio di cibo. Questa conversazione aggiorna il diario per queste creature e i relativi ingredienti alchemici.
  • Maledizioni e maledetti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Tra i loro resti non appariranno le radici se non si ha una voce nel bestiario per queste creature.
  • Come molte delle piante presenti in The Witcher, il termine echinopse esiste in natura. Si riferisce alla specie botanica della famiglia delle Astaraceae e a quella animale delle Tenrecidae.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]