Saccoditopo

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Ermellino)
Saccoditopo
Tw3 journal mousesack.png
Saccoditopo in "The Witcher 3"
Dettagli
Pseudonimi
Mousesack (in The Witcher)
Ermellino (in The Witcher 3)
Mestiere
Druido
Consigliere di Bran, Calanthe e Crach
Sesso
Maschio
Razza
Umano
Nazionalità
Flag Skellige.png
Affiliazione
Circolo di Mayena
Circolo di Skellige
Luogo
Mayena
Kaer Trolde
Cintra
Gedyneith
Aspetto fisico
Occhi
Neri e penetranti (libri)
Verdi (videogiochi)
Capelli
Grigi
Famiglia
Genitori
Manissa (madre)
Compare in
Interpreti
Voce originale
Patrick Drury
Attore
Adam Levy (nella serie TV realizzata da Netflix)
Aleksander Bednarz (in The Hexer)

Saccoditopo (Polacco: Myszowór) è un abile e intelligente druido e un buon amico e consigliere di Re Bran di Skellige, e della Regina Calanthe di Cintra. Ha un fisico robusto e tozzo e porta una barba folta.

Saccoditopo appare nei seguenti racconti: Una Questione di prezzo, La spada del destino, Qualcosa in più e Coś się kończy, coś się zaczyna.

Nei fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Saccoditopo era figlio di Manissa, una strega a servizio di Fregenal, uccisa mentre cercava di difendersi da Korin (il futuro padre di Geralt). Il padre di Saccoditopo abbandonò Manissa quando il bimbo era piccolo. Non sapendo che il guerriero aveva ucciso la madre, il giovane Saccoditopo divenne amico di Korin e della druida Visenna, che lo condusse nel circolo di Mayena (Droga bez powrotu).

Anche dopo che il circolo di Mayena fu distrutto, secondo i piani di alcuni maghi e del re, Saccoditopo e due druidi anziani furono invitati a corte per un torneo di witcher che si svolse in un'arena. Quando il torneo si tramutò in un massacro dei witcher della Scuola del Lupo, Saccoditopo aiutò Geralt, amico d'infanzia, a fuggire (Zdrada).

Saccoditopo fu ostentato dai suoi oppositori, Eltibald e Stregobor e dalle loro argomentazioni, durante il concilio dei maghi al quale partecipò, quando discussero considerando che i bambini nati sotto il Sole Nero sono mostri (Il male minore).

Anche se Saccoditopo appare in tre su sei delle graphic novel di Maciej Parowski e Bogusław Polch, nessuno di questi si basa su un racconto nel quale compare (due di questi si basano su altre storie, mentre uno si basa su una storia originale del fumetto). Nelle sue apparizioni nel fumetto, viene dipinto più giovane e non ha la barba. Non ha legami con Skellige, anche se è possibile che si sia trasferito a Skellige dopo la distruzione del Circolo di Mayena.

Nel film e nella serie TV The Hexer[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie, Saccoditopo compare in due episodi "Calanthe" e "Rozdroże", interpretato dall'attore Aleksander Bednarz.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

  • 06: Calanthe
  • 08: Rozdroże

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Saccoditopo non compare mai nel videogioco, ma viene menzionato dal Gerofante nel Bosco dei Druidi nel Capitolo III. Il gerofante dice a Geralt che ha conosciuto il witcher tramite un suo compagno di poker, "il loro amico comune, Mousesack (Saccoditopo)".

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

Il druido Saccoditopo compare in The Witcher 3. Nella traduzione italiana del videogioco, è chiamato Ermellino (tranne in un paio di dialoghi dove il nome è rimasto quello della versione inglese, "Ermion").

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel videogioco originale, la traduzione del nome dall'inglese non è stata modificata, per cui Saccoditopo viene chiamato "Mousesack".

Galleria[modifica | modifica wikitesto]