Nebbior

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Foglet)

Il Nebbior o Foglet è un essere magico che si dice sia comparso dopo la Congiunzione delle sfere. Sono in grado di trarre in inganno le loro prede grazie alla magia. I nebbior sono umanoidi di consistenza eterea come la nebbia, compaiono infatti nei luoghi ove risulta la presenza di una fitta nebbia: paludi, passi montani o la riva di fiumi e laghi. Qualora non vi fosse presenza di nebbia nelle vicinanze, un nebbior può evocarla o crearla da sé, e addirittura manipolarla, separando i viaggiatori gli uni dagli altri, nascondendo alla vista i sentieri o provocando un rumore assordante.

Hanno occhi e bocca lucenti, orecchie appuntite e lunghe dita affilate. Si nutrono dei corpi delle loro vittime.

Visitavo città e fortezze, cercavo gli avvisi attaccati alle colonnine degli incroci. Cercavo l'annuncio: C'È URGENTE BISOGNO DI UNO STRIGO. E poi di solito c'era un bosco sacro, un sotterraneo, una necropoli o delle rovine, un burrone in una foretsa o una grotta piena di ossa e di tanfo di carogna. E qualcosa che vivena con l'unico scopo di uccidere. Per fame, per piacere, spinto da una volontà morbosa, o per altre ragioni. Una manticora, una viverna, un nebbior, una aeshna, un ilyocoris, una chimera, un lesny, un vampiro, un ghul, un graveir, un lupo mannaro, una kikimora, un wipper. E una danza nelle tenebre e un colpo di spada. E paura e ribrezzo negli occhi di chi poi mi consegnava la ricompensa.


In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

Nebbior
Tw3 journal foglet.png
Dettagli
Variazioni
Ignis Fatuus, Tangalore
Apparizioni
Paludi, montagne, fiumi e laghi.
Immunità
sconosciuto
Punti deboli
Polvere lunare, Aard, Spada d'argento, Unguento anti-necrofagi, Quen
Tattiche
Manipolazione della nebbia

Il Foglet è uno dei nemici affrontabili da Geralt in The Witcher 3.

Esattamente come lucciole spettrali, il corpo di un Foglet emette una tenue luce adibita ad attrarre i dispersi attraverso la nebbia, in rovine, paludi o grotte, luoghi che tale mostro adibisce come tana. Un foglet ha anche la capacità di divenire intangibile: un leggero tremolio della aria o un fruscio nell'erba potrebbero essere gli unici indizi che un witcher ha della loro posizione. L'utilizzo di Aard è estremamente consigliato, poiché riporta il mostro ad uno stato tangibile, rendendolo vulnerabile ad attacchi fisici.[1]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Se mai doveste trovarvi di notte in una palude, non muovetevi e attendete l'alba, anche se questo significasse restare immersi nell'acqua con delle sanguisughe nei pantaloni. Cosa più importante, se vedete una luce nella nebbia, non andate mai... e dico mai... verso di essa.
— Johannes Strudd, guida
La nebbia è nemica dei viandanti. Nella foresta può portare a perdere la strada. In mare può mandare a sbattere contro delle rocce. Tuttavia tali pericoli non sono nulla rispetto ai mostri noti come "foglet" che vivono in mezzo a essa. Queste creature hanno braccia potenti e artigli simili ai kinjal zerrikaniani, ma ciò che la rende davvero pericolose è la loro maestria nell'ingannare, raggirare e disorientare. Spesso non hanno neanche bisogno di attaccare, facendo impazzire la preda o attirandola in letali acquitrini... A quel punto, non gli resta che attendere che affoghi nelle acque fangose.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Galleria[modifica | modifica wikitesto]