Confraternita dei Maghi

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Fratellanza dei Maghi)

La Confraternita dei Maghi è un'organizzazione dei Regni Settentrionali precedente il Colpo di Thanedd. Il "Capitolo" era la camera più importante e il "Consiglio" quella minore, ma anche l'autorità esecutrice principale della Confraternita. Dopo il golpe, la Loggia delle Maghe fu stabilita dal membro del precedente concilio, Filippa Eilhart. A differenza della Confraternita, la Loggia è composta di membri donne e include le maghe sia dei Regni Settentrionali, sia dell'Impero di Nilfgaard.

Membri originari del Capitolo[modifica | modifica wikitesto]

Membri del Capitolo durante il Colpo di Thanedd[modifica | modifica wikitesto]

Membri del Consiglio durante il Colpo di Thanedd[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica wikitesto]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Il Concilio dei Maghi era composto da membri talentuosi, molti dei quali consiglieri presso i sovrani dei Regni Settentrionali: tra i nomi di spicco c'erano Philippa Eilhart e Carduin di Lan Exeter. Durante la rivolta di Thanedd solo un membro del Concilio si rivelò essere un sostenitore dei nilfgaardiani, ma tra i seggi c'erano parecchi maghi neutrali che contribuirono a spaccare la fazione. Furono in molti i membri del Concilio a sopravvivere agli eventi, ma la perdita di prestigio e di appoggio da parte dei sovrani causò lo scioglimento del gruppo. Come risultato, i maghi persero la loro influenza sui popoli del Nord.