Geoffrey Monck

Da Witcher Wiki.

Geoffrey Monck fu un potente mago e membro dell'Unione di Novigrad insieme con Jan Bekker e Giambattista. Fu anche uno dei membri fondatori del Capitolo dei Maghi e uno dei primi umani a padroneggiare la magia delle Razze Antiche. Fu l'autore di La Magia dei Popoli Antichi e co-autore di Magia Naturale con Ivo Richert.

Geoffrey divenne famoso per la sua abitudine di intrappolare i djinni nelle bottiglie e costringerli ad esaudire tre desideri. Sembra che fosse in grado di scongiurare gli uragani e le trombe d'aria e lievitare con l'aiuto di questi geni prigionieri. Sigillava ciascuna bottiglia dipingendo un segno di "una croce rotta e una stella a nove punte".

"Si dice che il vecchio Monck avesse trovato un modo per costringere un jinn, un genio dell'aria, a servirlo. Giravano voci che ne avesse più d'uno. Pare li tenesse in bottiglie e se ne servisse secondo necessità; ognuno di essi poteva esaudire tre desideri. Perché un genio, signori miei, esaudisce solo tre desideri, dopodiché è libero e torna nella sua dimensione."