Golem parlante

Da Witcher Wiki.
Golem parlante
Tw2-screenshot-talking-golem-01.png
Module
Dettagli
Pseudonimi
Golem di Dearhenna
Razza
Golem
Affiliazione
Aep Dearhenna
Luogo
Laboratorio di Dearhenna
Compare in

Il golem parlante è un golem che compare nel Capitolo III di The Witcher 2: Assassins of Kings, durante la missione "I segreti di Loc Muinne", disponibile solo nel sentiero Iorveth.

Il mago Aep Dearhenna creò questo golem per difendere il proprio laboratorio, situato sotto Loc Muinne. La creatura è dotata di acuta intelligenza, autonomia e giudizio superiori ai normali golem: il suo ruolo è quello, infatti, di accogliere gli "ospiti" e di eliminare gli "intrusi" che entrano nel laboratorio.

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

Nella missione "I segreti di Loc Muinne", il golem accoglierà Geralt, Cynthia e Adalbert all'ingresso del laboratorio, avvertendoli che se proseguiranno oltre saranno considerati intrusi e attaccati.

Nel dialogo con il golem, se non si vuole essere attaccati, è possibile utilizzare tutte le opzioni tranne:

  • "Non andremo da nessuna parte"
  • Usare Axii per ammaliare il Guardiano

Finite le opzioni di dialogo selezionate:

  • "Ho appreso abbastanza"

E dopo la seguente sequenza:

  • "Sappiamo che sei un guardiano e lo rispettiamo"
  • "Sono un ospite e voglio parlare"
  • "Parliamo di bugie e delusioni"
  • "Solo tu e il maestro esistete, tutto il resto non è sicuro"

Il golem si troverà dunque di fronte a un paradosso e si autodistruggerà.

Dettagli significativi della trama finiscono qui.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Il Golem viene menzionato nel libro "Memorie di Dearhenna".