We are currently performing an upgrade to our software. This upgrade will bring MediaWiki from version 1.31 to 1.33. While the upgrade is being performed on your wiki it will be in read-only mode. For more information check here.

Il gatto nero e il cane

Da Witcher Wiki.
Il gatto nero e il cane
Tw3 journal black cat and dog.png
Module
Dettagli
Sesso
Femmina (gatto)
Maschio (cane)
Occhi
Gialli
Capelli
Nero
Luogo
Tenuta dei von Everec
Compare in

Il gatto nero e il cane sono stati evocati da Olgierd per tener compagnia a sua moglie Iris.

Missioni associate[modifica | modifica sorgente]

Dal diario[modifica | modifica sorgente]

Incaricato di recuperare la rosa viola che Olgierd aveva donato a sua moglie, Geralt raggiunse la residenza di famiglia dei von Everec ormai abbandonata, che era diventata la dimora di una schiera di creature bizzarre e terrificanti. Tra queste c'erano un gatto nero e un cane che, benché in grado di parlare, scelsero di dire molto poco a loro riguardo. Geralt dedusse che si doveva trattare di demoni provenienti da un'altra sfera, evocati dalla magia nera, intrappolati nei corpi di due animali e costretti a servire Iris von Everec. La strana coppia confidò che Geralt li avrebbe aiutati a riguadagnare la loro libertà, anche se lo stesso witcher non aveva idea di come avrebbe potuto portare a termine una simile impresa.
In seguito, quando Geralt incontrò i ricordi di Iris von Everec, scoprì che Olgierd aveva evocato i due animali soprannaturali per tenere compagnia alla moglie in sua assenza, un'idea che avrebbe potuto avere solo un uomo dal cuore di pietra. Le due creature rimasero leali a Iris anche dopo la sua morte e in seguito alla sua trasformazione in uno spettro furioso, ma non la amarono mai e non provarono mai pietà per il suo destino, perché simili sentimenti non si addicevano alla loro natura
Se Geralt prende la rosa da Iris:
Alla fine cane e gatto riguadagnarono la loro ambita libertà quando Iris von Everec donò a Geralt la rosa viola, ponendo fine alla sua esistenza. Con la loro signora svanita, il servizio del cane e del gatto terminò e si ritrovarono di nuovo liberi.
Se Geralt lascia la rosa ad Iris:
Alla fine cane e gatto non tornarono a essere liberi come desideravano. Geralt si rifiutò di porre fine all'esistenza di Iris von Everec, cosa che costrinse le creature a continuare il loro servizio, perché tale era la natura del patto che avevano stretto con Olgierd. Forse a tutt'oggi continuano a tenere compagnia alla signora nei suoi sogni. Nessuno può dirlo.

Galleria[modifica | modifica sorgente]