Jakub Fenn

Da Witcher Wiki.

Jakub Fenn era un nano storpio, ma sorprendentemente intelligente.[1] Fenn lavorava in coppia col socio Codringher, diventando la più famosa coppia di investigatori privati. Fenn è descritto come senza gambe, braccia sproporzionatamente lunghe, una testa grande e niente collo. Se ne andava in giro con una sedie motorizzata. Insieme al cui socio dirigeva lo studio Dorian conosciuto come "Codringher e Fenn", dove dispensavano consulenze legali. Lo studio in realtà era una copertura per una serie di macchinazioni e interessi illegali. Fenn si occupava della sezione di ricerca di informazioni.

Tra gli scaffali e i ripiani colmi di libri che giungevano fino al basso soffitto a volta risuonò uno scricchiolio, e dopo un istante ne spuntò un bizzarro veicolo. Era un’alta poltrona munita di ruote, su cui sedeva un nano dalla testa enorme, poggiata – in assenza di un collo – sulle spalle sproporzionatamente strette. Il nano era senza gambe.


Geralt conosceva già Codringher, ma supponeva che Fenn fosse un persoggio fittizio. Fu molto sorpreso alla fine di conoscerlo di persona. Purtroppo, la società non durò molto: una sera che si ritrovarono senza la scorta di guardie, Codringher e Fenn furono uccisi senza pietà da Schirrù e Nazarian, quando tentarono di entrare con la forza dentro lo studio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Nell'originale Polacco, è descritto come "Karzeł", cioè un umano afflitto da nanismo, invece di "Krasnolud", cioè di razza nanica.

Vedi anche[modifica | modifica wikitesto]

Per il personaggio in The Witcher 2, vedi Fenn (PNG).