Katakan: una monografia

Da Witcher Wiki.
Katakan: una monografia
Tw3 book purple.png
Leggilo per ulteriori informazioni.
Dettagli
Inventario/slot
Libri
Categoria
Oggetto comune
Tipo
Libro
Fonte
Bottino / Acquista
Prezzo base
85 corone
Costo
256 corone
Peso
0 Peso

This book provides a bestiary entry for katakan. It can be purchased from the Camerlengo ducale

Copies of this book can also be found for free in the following locatons:

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Prima di affondare i denti, per così dire, nell'analisi dei katakan, le creature a cui è dedicata quest'opera, permettetemi di illustrare al lettore meno esperto che cos'è (e cosa non è) il vampiro. Con nostro sommo dispiacere, negli anni si sono diffusi un gran numero di miti riguardanti queste creature e le storie che si raccontano non sono servite ad altro che a diffondere pregiudizi e falsità.
Nella fantasia popolare i vampiri sono uomini e donne morti che risorgono dalle loro tombe, wraith spinti da un'inestinguibile sete di sangue umano. Niente di più falso! I vampiri infatti vengono da un altro mondo e sono giunti qui soltanto alcuni secoli fa, e da allora hanno imparato a vivere tra gli uomini e si sono evoluti parallelamente a noi.
La diffusa credenza secondo cui i vampiri devono nutrirsi di sangue umano per sopravvivere è falsa, anche se sono ghiotti della nostra linfa vitale per la semplice ragione che li inebria, con effetto analogo a quello che hanno gli alcolici su di noi. Il morso di un vampiro non trasforma gli umani, il che sarebbe illogico dal momento che altrimenti in poco tempo il numero dei vampiri aumenterebbe in modo esponenziale. L'acqua che scorre non li tiene lontani, come neppure il freddo: i vampiri sono infatti immuni tanto al caldo quanto al freddo.
E ora una questione della massima importanza: i vampiri hanno imparato a vivere alla luce del sole, che non provoca loro alcun danno. Tantomeno la loro pelle luccica se illuminata dai raggi solari.