Lettera del cavaliere Chalimir

Da Witcher Wiki.
Lettera del cavaliere Chalimir
Tw3 scroll1.png
Leggilo per ulteriori informazioni
Dettagli
Inventario/slot
Oggetti missione / Libri
Categoria
Oggetto comune
Tipo
Altri oggetti
Fonte
Bottino
Prezzo base
corone
Vendita
1 corone
Peso
0 Peso

This letter is found along with a silver sword diagram in the ruins of Forte Etnir, north of Rogne.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Vostra Grazia, Duchessa di Arcsea!

[frammento illeggibile] Il witcher Gerd temeva l'ira e la giusta furia di Vostra Grazia, perciò è fuggito alle Skellige, quel covo di pirati, ladri e banditi di ogni sorta. Gli dèi tuttavia ci sono stati propizi: abbiamo rintracciato il manigoldo in una taverna nei pressi del villaggio di Fyresdal, dove banchettava con gente del posto. Alcuni hanno cercato di proteggerlo, trattando quel traditore come un eroe, perciò non abbiamo avuto pietà e abbiamo dato fuoco alla taverna. Purtroppo il witcher è fuggito di nuovo, ma lo abbiamo ritrovato tra le rovine di una vecchia fortezza chiamata Etnir, dove si era recato per nascondersi o forse per dare la caccia a qualche mostro. [illeggibile]

L'abbiamo attaccato con tutte le forze a nostra disposizione, ma quel cane ha ucciso cinque dei miei uomini, poi mi ha ferito gravemente e ha fatto crollare il soffitto su di noi con un qualche incantesimo. Non temete, siamo riusciti a uscire da là sotto, ma intanto avevo dato ordine di ispezionare l'accampamento del witcher e lì abbiamo trovato uno schema per la realizzazione di un'arma assai curiosa (che accludo a questa missiva, affinché Vostra Grazia lo custodisca). Ancora un paio di giorni e potremo rimetterci sulle tracce del witcher, e con un po' di fortuna alla prossima lettera potrò allegare il suo scalpo. [illeggibile]

Bisogna ammettere che fin dall'inizio ha offeso Vostra Grazia con le sue maniere rudi e brusche, anche se un semplice cavaliere come me non arriva a comprendere come un bifolco simile possa negare qualcosa a una duchessa. Infatti servire Vostra Grazia è un onore, e chi lo rifiuta si rivela per l'ignorante e il pavido che è. Prego gli dèi affinché proteggano la Vostra persona, e affinché lo spietato usurpatore, quello screanzato che si spaccia per Vostro padre, sia rovesciato dal trono anche senza l'aiuto di quel mutante. Del resto il compito di un witcher, Vostra Grazia, è uccidere i mostri, e che cos'è il padre di Vostra Grazia se non una bestia, un mostro assetato del sangue degli innocenti? E dato che era un mostro, per quanto annidato in un corpo umano, che svelava la sua natura non nell'aspetto ma con le sue azioni, il witcher avrebbe dovuto ucciderlo come Vostra Grazia gli ha chiesto. Pertanto deve pagare con la vita il suo oltraggio all'onore e alle leggi dei witcher.

L'umile servitore di Vostra Grazia,
Chalimir di Frydland Nero, del casato Brant.