Lettera di una madre

Da Witcher Wiki.
Lettera di una madre
Tw3 scroll1.png
Leggilo per ulteriori informazioni.
Dettagli
Inventario/slot
Oggetti missione
Categoria
Oggetto comune
Tipo
Libro
Fonte
Bottino from La Piccola Rossa's corpse
Prezzo base
corone
Peso
0 Peso

This can only be obtained if Geralt chooses to fight and kill La Piccola Rossa.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Mia cara Lilly,

se leggerai queste righe vorrà dire che io e tuo padre siamo morti. Ho chiesto a Egward di consegnarti questa lettera solo quando sarà certo della nostra scomparsa.

Sono successe molte cose mentre eri all'Accademia. Una delle navi di tuo padre è affondata e siamo stati travolti dai debiti. Non ti ho scritto prima per non preoccuparti e perché non volevo che tornassi: la tua istruzione e il tuo futuro per noi vengono prima di tutto. I nostri creditori hanno preteso i loro soldi e hanno rifiutato di accettare pagamenti dilazionati, così quando abbiamo ammesso che non eravamo in grado di restituire l'intera somma hanno giurato di distruggerci. Alcuni sgherri hanno iniziato a seguirci ovunque andassimo ed era solo questione di tempo prima che saltasse fuori il nostro segreto di famiglia. Ci hanno denunciati ai cacciatori di streghe, che ci hanno arrestato. Ho sentito le guardie dire che ci sottoporranno a un processo che culminerà con una pubblica esecuzione. In cambio della mia fede nuziale abbiamo avuto il permesso di incontrare Egward: tuo padre vuole impartirgli alcune istruzioni mentre io intendo affidargli questa lettera, il nostro messaggio d'addio.

Sii forte, tesoro mio, perché nelle tue vene scorre il sangue degli uomini e dei lupi e questo comporta delle responsabilità. Ti proibisco di vendicarci: questo non ci riporterà in vita e anzi ti condurrebbe alla forca. Non devi morire, non così. Dimostra con la tua vita e la tua condotta che uomini e licantropi possono vivere insieme in armonia. Lascia la città al più presto. Porta con te solo lo stretto necessario, non salutare nessuno e non farti vedere in pubblico. Vai dove ti portavamo a caccia quando eri piccola e preparati al peggio. Lì nessuno si ricorda di noi e, dal momento che sono brave persone, ti tratteranno con gentilezza. Speriamo che queste assurde persecuzioni cessino al più presto, così che tu possa tornare a casa. Nel frattempo abbi cura di te e non rispondere alle provocazioni. Ricorda chi sei e non pensare mai di essere malvagia o sbagliata: sei nata così e devi esserne fiera. Vivi per noi! Con tutto il nostro amore.

Mamma