Lintar

Da Witcher Wiki.

Valuta

Il lintar è una moneta in uso a Caingorn. Viene menzionata nel racconto "Il limite del possibile" ("Granica możliwości"), nel quale Geralt viene pagato duecento lintar dal borgomastro locale dopo aver ucciso un basilisco che infestava una cripta.

Nello stesso racconto, Borch Tre Taccole corruppe con cinquecento lintar una guarda al confine, per permettere all'intera sua compagnia (compreso Geralt) di attraversarlo, entrando ad Hengfors.

«Ecco il basilisco», disse l'uomo dai capelli bianchi togliendosi la polvere dai calzoni. «Come pattuito. I miei duecento lintar, di grazia. Dei bei lintar poco tagliati. Controllerò, vi avverto.»


«Duecento lintar bastano?» Geralt estrasse tranquillamente di tasca la borsa avuta dal grasso capovillaggio.


Borch tirò fuori la sua borsa. «E per cinquecento? Metti via la scarsella, Geralt. Pagherò io il pedaggio. Comincio a divertirmi. Cinquecento, signor soldato. Cento a testa, contando le mie ragazze come un'unica bella testa. Ebbene?»