Lista dei prigionieri

Da Witcher Wiki.
Lista dei prigionieri
Tw3 scroll4.png
Un volume logorato dall'uso.
Dettagli
Inventario/slot
Oggetti missione / Libri
Categoria
Oggetto comune
Tipo
Altri oggetti
Fonte
Stanza del guardiano nella prigione di Deireadh
Prezzo base
corone
Vendita
1 corone
Peso
0 Peso

La lista dei prigionieri è un elenco delle persone detenute nella prigione di Deireadh. Si trova sul tavolo nella stanza del guardiano del carcere.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Prigionieri della prigione di Deireadh
Pagina 258

Blaix de Villmon
In carcere dal 3 di Birke per esercizio della magia.
Nonostante i ripetuti interrogati non ha ammesso la sua colpa.
Deceduto durante interrogatorio il 7 di Blathe.

Arthur de Vleester
In carcere dal 5 di Birke per esercizio della magia.
Si è dichiarato colpevole il 10 di Birke.
Condannato a morte sul rogo.
Arso l'11 di Birke.

Margarita Laux-Antille
In carcere dal 6 di Birke per esercizio della magia.
Non ha ammesso la sua colpa.
Si consigliano ulteriori interrogatori.

Keth
In carcere dal 6 di Birke per divinazione illecita.
Non ha ammesso la sua colpa.
Condannato a morte sul rogo.

Undomiel
Strega elfica delle foreste, in carcere dal 6 di Birke.
Condannata a morte sul rogo per avere maledetto gli abitanti di Oxenfurt.
Non ha ammesso la sua colpa.

"Zelona"
Strega, nome sconosciuto.
In carcere dal 7 di Birke per esercizio della magia e per avere nascosto altri fuggiaschi.
Condannata a morte sul rogo.

Shipek
In carcere dal 7 di Birke per stampa e distribuzione di opuscoli diffamatori contro la Redania.
Si è dichiarato colpevole.
Condannato a morte per impiccagione.

Vatt
Nano, in carcere dal 7 di Birke per avere strappato mandati di cattura di streghe.
Si è dichiarato colpevole.
Condannato all'amputazione della mano destra.

Gregski
In carcere dall'8 di Birke per avere ospitato alcuni ricercati.
Si è dichiarato colpevole.
Condannato a morte per impiccagione.

"Hunt"
Nome sconosciuto. In carcere dall'8 di Birke per avere molestato dame dell'alta società.
Condannato a un mese di isolamento.

Dona
In carcere dall'8 di Birke per chiromanzia.
Non ha ammesso la sua colpa.
Si consigliano ulteriori interrogatori.

"Dragonbird"
Nome sconosciuto. In carcere dal 9 di Birke.
Accusata di praticare la numerologia. Ha ammesso la sua colpa.
Condannata a morte sul rogo.

Second Child
Indovina elfica pazza. In carcere dal 9 di Birke per incitazione all'odio contro la Chiesa.
Stato catatonico, non risponde alle domande. Potrebbe essere un espediente.
Si consiglia di insistere fino a ottenere reazioni.

Corylea
In carcere dal 10 di Birke come membro degli Scoia'tael.
Ha ammesso la sua colpa con linguaggio scurrile.
Condannata a morte per impiccagione.

"Highland Tommy"
Si rifiuta di dire il suo nome. In carcere dall'11 di Birke per assalto con spada.
Si è dichiarato colpevole.
Condannato a morte per decapitazione.

"The Seeker"
Nome sconosciuto. In carcere dall'11 di Birke con l'accusa di spionaggio.
Si consigliano ulteriori interrogatori con ferri arroventati.
Occorre scoprire l'identità del suo contatto.

Man of N'vah
In carcere dal 12 di Birke.
Arrestato per rapine a case e negozi.
Ha iniziato lo sciopero della fame sostenendo la sua innocenza.
Si consiglia di lasciarlo morire di fame.

Petra Silie
In carcere dal 12 di Birke come erborista e per la pubblicazione di discorsi sediziosi.
Si è dichiarata colpevole.
Condannata a morte sul rogo.

Sidspyker
In carcere dal 13 di Birke per esercizio della magia in seguito alla denuncia di un vicino.
Prosciolto dalle accuse e rilasciato.

"Reptile Man"
Nome sconosciuto. In carcere dal 13 di Birke per partecipazione a risse.
Incosciente a causa di gravi ferite alla testa.
Si consigliano cure mediche.

"Sardukhar"
Nilfgaardiano, nome sconosciuto. In carcere dal 13 di Birke come nemico del Regno e membro delle guardie palatine dell'Imperatore di Nilfgaard.
Tenere sotto sorveglianza in attesa dell'arrivo di personale dei servizi segreti.

Nars
Halfling di Campo di Segale. In carcere dal 14 di Birke per evasione fiscale ed estorsione.
Non ha ammesso la sua colpa.
Si consigliano ulteriori interrogatori.