Hi Gamepedia users and contributors! Please complete this survey to help us learn how to better meet your needs in the future. We have one for editors and readers. This should only take about 7 minutes!

Maria Luisa La Valette

Da Witcher Wiki.
Maria Louisa La Valette
Tw3 journal louisa.png
Louisa la Valette in "The Witcher 3"
Dettagli
Titolo
Baronessa La Valette
Sesso
Femmina
Razza
Umana
Cultura
Regni Settentrionali
Nazionalità
Flag Temeria.png
Luogo
Castello dei La Valette
Residenza La Valette, Borgodoro
Aspetto fisico
Capelli
Marroni
Famiglia
Famiglia
Casata dei La Valette (tramite matrimonio)
Compagno/a
Barone La Valette (marito)
Foltest (amante)
Figli/e
Aryan (figlio)
Boussy (figlio)
Anaïs (figlia)
Compare in

La baronessa Maria Luisa La Valette è la vedova del compianto barone La Valette e madre di Aryan La Valette. Secondo alcune chiacchiere, la baronessa ha avuto una relazione con re Foltest di Temeria, da cui si dice che abbia avuto dei figli: un bambino, Boussy e una femmina, Anais, che però il barone crebbe come suoi.

In The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica wikitesto]

La baronessa Maria Louisa La Valette è uno dei personaggi che compaiono nel Prologo di The Witcher 2: Assassins of Kings. Pare che insieme al figlio Aryan, sia a capo di una ribellione che re Foltest tenta di sedare occupando il castello col suo esercito. Geralt ha la possibilità di conoscerla nel corso della missione "I sotterranei dei La Valette", solo se ha fatto determinate scelte nel corso dell'attacco al castello, durante l'incontro con il figlio Aryan La Valette.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

In passato, avevo avuto occasione di fare visita diverse volte alla corte dei La Valette, dove ero stato accolto e ospitato come si confaceva alla mia fama e al mio talento. La Baronessa Marie-Louisa era una donna molto avvenente, di una bellezza matura, capelli scuri e labbra sensuali. Come spesso accade con molte donne sposate con uomini molto più anziani, circolavano parecchie voci su di lei... Tra queste, ce n'era una che la voleva coinvolta in una tresca con Re Foltest in persona, il quale sarebbe stato il padre dei suoi figli minori.
Se Geralt libera la baronessa dalla sala di tortura:
Geralt ebbe occasione di verificare personalmente la sua bellezza quando la salvò dai sotterranei del suo stesso castello. Insieme, riuscirono a fuggire con l'aiuto di un emissario imperiale, e Marie-Louisa evitò una terribile sorte. Tuttavia, il nilfgaardiano non l'aveva certo aiutata per bontà d'animo...
Se Geralt incontra la baronessa durante la sua fuga:
Marie-Louisa La Valette riuscì a fuggire dalla cella del suo stesso castello grazie all'aiuto di un emissario imperiale. Evitò così una sorte terribile, ma il nilfgaardiano non l'aveva certo aiutata per bontà d'animo...

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

Marie-Louisa La Valette compare in The Witcher 3, nella sua casa a Novigrad. Lo stemma araldico della sua casata sventola alto sopra il tetto della sua dimora. È accompagna da Morvran Voorhis, che sembra essere suo buon amico e, forse, amante.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Ai suoi tempi, la Baronessa Marie-Louisa la Valette era sulla bocca di tutti gli abitanti di Temeria. Questa nobildonna era stata l'amante di Re Foltest, con il quale aveva concepito due figli illegittimi. Questo aveva creato uno scandalo e spinto diverse famiglie di rilievo a sollevarsi in rivolta, solo per essere schiacciate dalle forze del re, che conquistarono il castello dei La Valette durante un combattuto assedio.
Se Geralt ha risparmiato Aryan La Valette in The Witcher 2
Per fortuna della baronessa, ai tempi Re Foltest era accompagnato da Geralt di Rivia, che salvò suo figlio Aryan da un destino altrimenti segnato per aver partecipato alla rivolta. Marie-Louisa la Valette, quindi, aveva tutti i motivi per stimare il witcher, stima che manifestò quando le loro strade tornarono a incrociarsi.
Se Geralt ha ucciso Aryan La Valette in The Witcher 2
Purtroppo questo assedio portò alla morte del figlio maggiore della baronessa. Spada in mano, combatté per difendere l'onore della madre, ma cadde sotto i colpi di Geralt di Rivia, che ai tempi accompagnava Re Foltest. Nessuno potrebbe biasimare l'odio profondo che Marie-Louisa la Valette nutriva nei confronti del witcher, odio che divenne piuttosto evidente quando le loro strade tornarono a incrociarsi.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Galleria[modifica | modifica wikitesto]