Nonna

Da Witcher Wiki.

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Nonna
People Grandma full.png
Modulo
Dettagli
Razza
Umana
Sesso
femminile
Luogo
Vizima
Compare in

Il primo incontro con Shani, nel suo appartamento del Quartiere del Tempio di Vizima può essere complicato a causa della vecchietta che abita e vigila al piano terra della casa, laNonna.

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

Convincere la Nonna a lasciarti passare non è facile e il metodo cambia a seconda del dialogo con cui la vecchietta inizia. Di seguito c'è un elenco delle possibili soluzioni necessarie per oltrepassare la vigilanza della Nonna.

  • Usare modi gentili. La maggior parte dei dialoghi sono molto divertenti specie nell'investigare sul passato della vecchietta. Un tono sgarbato, significa essere buttati fuori a calci!
  • La Nonna gradisce alcuni doni particolari:
    • Se dice che è il suo compleanno dalle un paio di guanti dorati da donna
    • Se dice di avere freddo dalle del vino di buona qualità, oppure uno scialle
  • Gli oren sono sempre ben accetti. Per questo pedaggio ce ne vogliono almeno 20.
  • Mostrarle l'anello del Profeta Lebioda garantisce il libero passaggio per tutto il tempo che vuoi. Crederà che sei una specie di sacerdote e successivamente ti chiamerà sempre padre.

Fortunamente nel Capitolo III la Nonna scompare, per cui non c'è bisogno di nessun trucco per entrare a casa di Shani.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

A casa della Nonna, si possono trovare un diario e del lardo e sottaceti utili per gli ospiti della festa di Shani.

Dettagli significativi della trama finiscono qui.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

Nonna
Tw3 journal anna.png
Module
Dettagli
Pseudonimi
Spoiler!
  Anna Strenger
Razza
Umana
Sesso
femminile
Occhi
Verdi
Capelli
Blanco
Luogo
Palude del Gobbo
Famiglia

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

In tempo di guerra spesso si incontrano persone duramente colpite dal destino. Geralt pertanto non fu sorpreso quando si imbatté in una donna, chiamata "nonna" dai bambini delle paludi del Velen, che sembrava afflitta da diverse malattie.
In ogni caso, sembrava prendersi cura degli orfani di guerra con amore e devozione.
La nonna aveva sulle mani degli strani segni che bruciavano di un fuoco vivo. Si scoprì che erano i marchi della sua schiavitù verso le Megere. Tuttavia, come l'anziana donna fosse giunta sotto il loro potere restava un mistero...
Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.
Quando Geralt seppe dal pescatore dei segni brucianti sulle mani di Anna, collegò rapidamente le due cose e giunse alla conclusione: nonostante i recenti eventi l'avessero cambiata fino a renderla irriconoscibile, la nonna incontrata nelle paludi doveva essere la moglie del Barone Sanguinario.
I primi tentativi di Geralt di parlare con lei si rivelarono inutili. Per guadagnarsi la fiducia della donna, aveva bisogno dell'aiuto di un godling di nome Johnny: qualche sua parola bastò a convincere la nonna a parlare con Geralt delle misteriose Signore del Bosco.
Dettagli significativi della trama finiscono qui.