Quartiere dei Mercanti di Vizima

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Quartiere dei Mercanti)
Quartiere Mercantile
Places Vizima Trade Quarter.png
Immagine dal diario
Places Melitele statue.png
Statua di Melitele vicino al cancello di Maribor
Places Alley along walls.png
I vicoli vicino alle mura
Dettagli
Tipo
Distretto
Luogo
Vizima
Capitoli
Capitolo III

Vizima, la capitale di Temeria, è la principale città del regno, nonché la più grande. Si trova sulle sponde del Lago di Vizima, al crocevia di importanti strade commerciali, una delle quali è fluviale. Grazie all'avanzato sistema stradale, la città trae considerevole profitto dal commercio. Per ordine di Re Foltest, la città è attualmente governata dal borgomastro Velerad. Il Quartiere dei Mercanti è la casa dei più ricchi ed influenti abitanti della città ed è qui si trovano il municipio ed il mercato.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

"Il Quartiere dei Mercanti di Vizima brulica di vita. È popolato dall'elite della società - nobili, mercanti e cittadini facoltosi, maghi e lo stesso borgomastro Velerad. Le strade sono pulite. Le case di mattoni hanno i balconi pieni di fiori e sono accalcate l'una accanto all'altra sui vicoli a testimoniare la ricchezza dei suoi abitanti. Dopo tutto, non tutti si possono permettere una casa nel migliore quartiere della città, vicino al castello di Foltest stesso! Al centro del Quartiere si trova un grande mercato dove i commercianti esibiscono merci esotiche da tutto il mondo. Attualmente, per via della quarantena, soltanto alcune persone con un salvacondotto della Milizia Cittadina possono accedere a questa parte di Vizima."

Luoghi principali[modifica | modifica wikitesto]

Destinazioni da qui[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Erbe[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Durante il giorno Durante la notte

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Mappa[modifica | modifica wikitesto]