Rayla

Da Witcher Wiki.
Rayla
People Rayla full.png
Rayla la Bianca in "The Witcher"
Dettagli
Pseudonimi
Rayla la Nera
Rayla la Bianca
Mestiere
Mercenaria
Sesso
Femmina
Razza
Umana con discendenza elfica (possibilmente mezzelfa o quarterone)[1]
Affiliazione
Forze speciali aedirniane (precedentemente)
Ordine della Rosa Fiammeggiante (videogiochi)
Luogo
Vengerberg
Vizima e territori limitrofi (The Witcher)
Aspetto fisico
Capelli
Neri, in seguito bianchi
Famiglia
Compare in

Rayla, detta Rayla la Nera e più tardi Rayla la Bianca, è una guerriera nata e veterana della guerra contro Nilfgaard. Fu ufficiale delle forze speciali di re Demawend di Aedirn. Prese anche parte alla Battaglia di Brenna, nella quale fu mutilata e sfigurata. Rayla suole applicare una rigida disciplina e ha una sola passione: distruggere gli elfi con spietata crudeltà.

Rayla compare per la prima volta nel romanzo Il Tempo della Guerra di Andrzej Sapkowski. Ciri la incontra per caso alla locanda L'Airone d'Argento di Gors Velen.

In Thronebreaker: The Witcher Tales[modifica | modifica wikitesto]

Rayla è uno dei personaggi che possono accompagnare la regina Meve nella sua avventura. La sua storia personale è stata cambiata: non è mai rimasta indietro per coprire la fuga dei civili, il suo odio nei confronti degli elfi deriva dal fatto che lei stessa ha sangue elfico nelle vene e i suoi compaesani la accusavano dei crimini degli Scoia'tael durante la gioventù.

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

La caccia degli elfi liberi che si sono nascosti nei pressi di Acque Oscure, è capeggiata da Rayla la Bianca, mercenaria agli ordini dell'Ordine della Rosa Fiammeggiante. Il suo braccio destro è stato danneggiato dopo le torture subite in seguito alla sua cattura per aver aiutato i contadini di un villaggio, che più tardi furono giudicati traditori per aver dato asilo a degli elfi. Per questo motivo, i suoi sentimenti nei confronti dei villici di Acque Oscure non sorprende. Anch'essi verranno considerati traditori per lo stesso motivo.

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

Rayla viene mortalmente colpita da Yaevinn durante la battaglia a Vizima Antica.

Più tardi, Salamandra la trova ancora viva e la sottopone alle mutazioni. Rayla resuscita e diventa un sorta mutante orribile, molto più forte di prima. Probabilmente ha giurato fedeltà al suo benefattore che le ha dato una "seconda vita", a discapito del suo totale asservimento e umanità. Nel suo dialogo con Geralt e Azar Javed, pare che le facoltà intellettive di Rayla non siano sopravvissute alla mutazione. Tenta di fermare Geralt che la ucciderà in duello.

A seconda del sentiero scelto da Geralt, Rayla la Bianca è una delle tre possibili conquiste amorose del Capitolo V. Basterà scegliere il sentiero dell'Ordine.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Dettagli significativi della trama finiscono qui.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]