We have begun migration of most wikis to our new host, Amazon Web Services. All but the top 100 wikis are in read-only mode until the migration is complete. Estimated completion: TBD -- Update: Fri 10/20 11pm UTC - We have encountered some unexpected issues. Our staff is working around the clock to complete this process as quickly as possible. Thank you for your patience.

Saga Witcher

Da Witcher Wiki.
Copertina italiana di Il Guardiano degli Innocenti (Ostatnie życzenie, primo libro della serie
Edizione italiana - 2011
Copertina Edizioni Nord

La Saga Witcher (Polacco: cykl wiedźmiński) o La Saga di Geralt di Rivia di Andrzej Sapkowski consiste in una serie di libri e racconti fantasy, compresi in tre raccolte e sei romanzi. Essi narrano le vicende del witcher (strigo in italiano) Geralt di Rivia. I libri sono stati adattati anche in un film, in una serie tv (The Hexer), una trilogia di videogiochi, una serie a fumetti e un gioco di ruolo cartaceo.

I libri

Nota: per i libri non ancora tradotti in inglese e in italiano, ho tradotto i titoli nella traduzione più prossima. I titoli originali sono in parentesi. I libri sono stati tradotti in italiano da Raffaella Belletti per la Casa Editrice Nord

Raccolte di racconti

Romanzi

Edizioni

Copertina inglese de L'ultimo desiderio (Il Guardiano degli Innocenti)

Racconti

La saga comincia con dei racconti brevi, inizialmente pubblicati su Fantastyka, magazine di fantascienza e fantasy pubblicato in Polonia. Il primo racconto Wiedźmin (The Witcher o Lo Strigo, nella traduzione italiana - 1986) fu scritto per un concorso indetto dalla rivista del quale vinse il terzo posto. Le prime quattro storie dello strigo Geralt e la storia Droga, z której się nie wraca (La Strada del Non Ritorno) si svolgono nello stesso mondo di "The Witcher" e furono originalmente raccolti in un libro dal titolo Wiedźmin (fuori stampa e ormai obsoleto; tutti e quindici i racconti vennero raccolti in tre libri editi da superNOWA).

Il Guardiano degli Innocenti contiene quattro storie dell'ormai obsoleto Wiedźmin mentre le altre sono state scritte per rendere il libro omogeneo e coerente con la continuità della saga. Si pone quindi, sia in ordine di lettura che in ordine cronologico, prima de La Spada del Destino.

La seconda serie di racconti venne pubblicata col nome La Spada del Destino (Miecz przeznaczenia) e uscì prima di Il Guardiano degli Innocenti.

La terza serie di racconti contiene solo due storie connesse alla saga Witcher. Il racconto La strada del non ritorno ha come protagonisti Visenna e Korin, mentre Qualcosa finisce, qualcosa comincia è invece una storia non canonica. Quest'ultima narra del matrimonio tra Geralt e la maga Yennefer e fu scritta come dono di nozze per degli amici di Sapkowski. Fu pubblicato più tardi in un libro con lo stesso titolo. Gli altri racconti di questa raccolta non sono connessi alla saga. In alcune edizioni polacche, "La Strada del Non Ritorno" e "Qualcosa finisce, Qualcosa comincia" sono stati aggiunti o a Il Guardiano degli Innocenti oppure a La Spada del Destino.

Traduzioni

I racconti e i romanzi sono stati tradotti in ceco, sloveno, tedesco, russo, lituano, francese, italiano, bulgaro, portoghese e spagnolo. Una traduzione inglese di Ostatnie życzenie (L’ultimo desiderio) fu pubblicato nel Regno Unito da Gollancz nel 2007, negli Stati Uniti da Orbit nel 2008. In Italia nel maggio 2010 Edizioni Nord pubblica Il Guardiano degli Innocenti e a marzo 2011, esce anche La Spada del Destino. In America e nel Regno Unito invece, Gollancz decide di omettere La Spada del Destino (seconda serie di racconti) e pubblica invece Krew elfów (Il Sangue degli Elfi primo romanzo della saga).

Il nome "strigo" / "witcher"

Il nome originale polacco per "witcher" è "wiedźmin". La traduzione originariamente prediletta da Andrzej Sapkowski era "hexer" che venne usato nella versione internazionale dell’adattamento del film. In ogni caso, CD Projekt scelse di utilizzare il termine "witcher" per il protagonista Geralt di Rivia, che è anche diventato il titolo della trilogia di videogiochi. Lo stesso termine viene usato anche da Danusia Stok nella traduzione di 'L’ultimo desiderio (Il Guardiano degli Innocenti). Sapkowski usò questa stessa parola anche nel libro Historia i fantastyka.

Nella traduzione italiana invece, Raffaella Belletti ha tradotto con "strigo" la parola "wiedźmin" usata nella serie di libri, fedele traduzione del neologismo originale polacco. Nella versione italiana dei videogiochi, usciti prima dei libri, il termine witcher non è stato tradotto ed è rimasto invariato.

In alternativa, la parola "warlock" è stata impropriamente usata in inglese, essendo infatti "witcher" un neologismo (come "wiedźmin" in Polacco e "strigo" in Italiano) che argutamente descrive meglio lo spirito di della professione di Geralt. Nell'universo di Sapkowski, "wiedźmin" è un termine degradante costruito dalla parola "wiedźma" (ovvero "witch" in inglese e "strega" in italiano). Le maghe usano questo termine per descrivere i maschi con limitate capacità magiche.

Setting e storia

Sia i romanzi, sia i racconti sono stati ampiamente acclamati dai fans come un colosso del fantasy polacco. Le storie di Geralt sono apprezzate per il sottile e ironico senso dell’umorismo e gli acuti collegamenti alla cultura contemporanea. Per di più, in contrasto con gli schemi del fantasy classico, non esiste una divisione tra bene e male. D’altra parte, il mondo di Geralt non è tipicamente dark-fantasy (dove i personaggi sono più o meno malvagi). Sapkowski cerca di enfatizzare una "scala di grigio" in ciascun personaggio, per cui nessuno di essi può essere considerato tipicamente buono o malvagio. La saga che segue il libro Il Sangue degli Elfi è costituita da cinque romanzi nei quali Sapkowski si collega alla trama iniziata nei racconti e aggiunge altri elementi. Eccetto lo stesso Geralt, un altro personaggio centrale è la Principessa Ciri. La loro storia si pone in contrasto al background di contese territoriali e di potere tra i Regni Settentrionali e l’Impero di Nilfgaard.

Adattamenti

Fumetti

Copertina per Geralt fumetto
Articolo di riferimento: Fumetti

Tra il 1993-1995, I racconti di Sapkowski furono adattati in sei volumi a fumetti (graphic novels) di Maciej Parowski (storia), Bogusław Polch (disegni) e lo stesso Sapkowski. Essi sono:

Attualmente Przemysław Truściński(disegni), Maciej Parowski (storia) e Sapkowski stanno preparando un’altra serie di fumetti, basati sulle tre principali racconti: Kwestia ceny ("Una Questione di prezzo"), Miecz przeznaczenia ("La spada del destino") and Coś więcej ("Qualcosa in più"), come pure sui libri.

Film e serie TV

Articolo di riferimento: The Hexer
Poster del film

The Hexer è il titolo internazionale sia per il film "Wiedźmin" (2001) sia per la serie tv (2002) diretta da Marek Brodzki, scritta da Michał Szczerbic e prodotta da Lew Rywin. Il ruolo di Geralt fu interpretato da Michał Żebrowski e la colonna sonora composta da Grzegorz Ciechowski. Il film è essenzialmente gli episodi inediti della serie tagliati in circa due ore e ricevette molta poca considerazione sia dai fans sia dalla critica.

I 13 episodi della serie uscirono l’anno seguente. La serie era molto più coerente del confuso film, ma venne comunque considerata un fallimento. La serie è stata diffusa su Internet con i sottotitoli in inglese aggiunti dai fans.

Giochi

Cover di The Witcher 2 Enhanced Edition

Gioco di ruolo

Articolo di riferimento: GDR

Nel 2001, è uscito il gioco di ruolo cartaceo dal nome Wiedźmin: Gra Wyobraźni (The Witcher: Un Gioco di Immaginazione), basato sui libri di Sapkowski e pubblicato da MAG.


Videogiochi

Articolo di riferimento: The Witcher
Nel 2007, è uscito un gioco di ruolo per PC basato sulla saga di Sapkowski e chiamato The Witcher, prodotto da CD Projekt e diffuso in Europa dal 26 Ottobre, in America dal 30 Ottobre. E’ stato lungamente pubblicizzato di più dei suoi predecessori e benchè sia il primo gioco di CD Projekt è stato molto premiato dalla critica sia in Europa sia in America.

La trama del videogioco si svolge cinque anni dopo la fine di Pani jeziora (La Signora del Lago, ultimo libro della raccolta).

Nel 2012 è uscita una versione anche per Macintosh.
Articolo di riferimento: The Witcher 2
Nel 2011 è uscito il sequel del primo videogioco, anche questo basato sui libri di Sapkowski. La storia si svolge circa 3 mesi dopo gli eventi di The Witcher e colma alcune lacune lasciate in sospeso su come Geralt di Rivia sia tornato alla vita e su come recupera la memoria perduta.
L'anno seguente, 2012, è uscita anche la versione del gioco per Xbox 360 insieme con la versione Enhaned Edition per PC.
Articolo di riferimento: The Witcher 3
Nel Febbraio 2013, CD Projekt RED annuncia il titolo del terzo ed ultimo episodio della trilogia, che uscirà probabilmente nel 2014. Gli eventi narrati si ricollegheranno con la storia di The Witcher 2, dove Geralt è sulle tracce di Yennefer ed ha oramai completamente recuperato la memoria. Al suo fianco ci saranno ancora i suoi inseparabili compagni di viaggio: Triss, Dandelion e Zoltan. Il gioco sarà disponibile sin da subito per PC, Xbox 360, PS3 e PS4.

Gioco di carte

Due giochi di carte basati sul videogioco The Witcher di CD Projekt sono tate realizzate da Kuźnia Gier. Uno, "Wiedźmin: Przygodowa Gra Karciana" (The Witcher: Gioco di carte) è stato pubblicato da Kuźnia Gier e venduto in Polonia, mentre l’altro Wiedźmin: Promocyjna Gra Karciana (The Witcher: Gioco di Carte Promozionale) è un gioco più semplice aggiunto all’edizione limitata di The Witcher in alcuni paesi.