Santo Graal

Da Witcher Wiki.
l'eremita

Il Santo Graal compare nella serie Witcher, nel racconto Qualcosa finisce, Qualcosa inizia, quando il giovane cavaliere Galahad compare misteriosamente dalla nebbia alla ricerca del graal, soltanto come ospite inatteso al matrimonio tra Geralt e Yennefer.

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

La leggenda del Santo Graal è stata studiata per secoli e interpretata in molti modi. Soltanto tre di queste teorie vale la pena citare: La teoria classica, la teoria della cospirazione e la teoria filosofica o mistica. L'eremita le descrive in questo modo:

La teoria classica[modifica | modifica wikitesto]

Il Graal è un calice, un potente oggetto magico il cui significato non può essere compreso neppure dallo stregone più potente.

Il calice possiede il potere di guarire tutte le malattie, gli avvelenamenti e le ferite... "e il dolore si trasformerà in potere". Un'altra teoria sostiene che, in mano a un giusto sovrano, può guarire l'intero regno e proteggere i suoi abitanti dai pericoli, dalle creature oscure, dai disastri naturali e così via...

Chiunque beva dal calice verrà miracolosamente guarito, rafforzato e illuminato sul significato della Verità.

La teoria della cospirazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa teoria venne diffusa da Dan Bronze [1], partendo da una contorta ipotesi sull'origine della parola "Graal". Dopo qualche intricata pagina, apprendiamo che "Graal" deriva da "Sang-Real", che nella lingua antica indica il sangue reale e benedetto."

Dan Bronze arriva alla conclusione che il Graal sia, in realtà, il sangue del profeta Lebioda.

I suoi discendenti, abili nelle vie della magia, furono protetti da un'organizzazione segreta, fino a quando mischiarono il loro sangue con quello di Aen Seidhe, il Sapiente.

La teoria continua fino a ricostruire il destino contorto e tempestoso del Sang-Real... ma l'autore si perde nelle proprie argomentazioni, contraddicendosi spesso. In genere, si riduce tutto a un grande caos tutt'altro che santo...

La teoria filosofica o mistica[modifica | modifica wikitesto]

Mmmh... la più esoterica. Il Graal è un concetto, una personificazione del bene. La ricerca del Graal non è altro che la ricerca della perfezione.

Il Graal non ha forma specifica... è diverso per ogni individuo. Può essere un oggetto, un'idea, una scoperta... può anche essere la ricerca stessa della verità...

Questa teoria sostiene che la ricerca del Graal sia l'obiettivo stesso... che i risultati siano di secondaria importanza.

Io servo la Signora, e sono più perspicace di quanto tu creda. So che sei tornato dal mondo dei morti... presumibilmente in cerca di qualcosa... ma questo non mi riguarda. Ricorda soltanto una cosa...

Alla fine del tuo viaggio, il Graal potrebbe dimostrarsi una cosa completamente diversa da ciò che ti aspettavi.

Notes[modifica | modifica wikitesto]

  1. Nel caso della teoria della cospirazione, "Dan Bronze" è ovviamente un riferimento a Dan Brown ed il suo libro Il codice da Vinci, completo di frecciate al suo stile letterario.