We are currently performing an upgrade to our software. This upgrade will bring MediaWiki from version 1.31 to 1.33. While the upgrade is being performed on your wiki it will be in read-only mode. For more information check here.

Scoia'tael

Da Witcher Wiki.
senza cornice
Yaevinn

Scoia'tael è il nome dei guerriglieri non-umani detti anche Scoiattoli per via delle code degli animali che portano sui loro copricapi e per il loro stile di vita condotto tra i boschi.

Essi combattono gli umani dei Regni Settentrionali a causa del razzismo e della discriminazione razziale che subiscono i non-umani. Molti Scoiattoli sono elfi, ma ci sono anche halfling e nani. Gli Scoia'tael sono divisi in varie unità e si riuniscono solo durante le battaglie o per certi scopi precisi (per esempio, il Colpo di Thanned). L'unità più famosa è la Brigata Vrihedd, comandata da Isengrim Faoiltiarna, con il simbolo di un fulmine argentato. Gli Scoia'tael si sono alleati con Nilfgaard e usati dall'Imperatore Emhyr var Emreis come diversivo e supporto dell'esercito imperiale. In cambio del loro supporto, l'Imperatore ha dato agli elfi Dol Blathanna, stato indipendente con Enid an Gleanna come regina.

Scoia'tael conosciuti[modifica | modifica sorgente]

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica sorgente]

Dal Diario[modifica | modifica sorgente]

Journal Glossary.png

"Gli Scoia'tael sono un gruppo di elfi e nani ribelli che lottano contro la discriminazione dei non-umani. Sono divisi in varie unità indipendenti. La loro protesta contro il razzismo si è rapidamente trasformata in violenza. Gli Scoia'tael depredano carovane di mercanti, saccheggiano e bruciano villaggi. Invece di trovare una soluzione pacifica, gli umani mandano loro contro le truppe armate. Scoia'tael significa 'scoiattolo' in elfico e il nome deriva probabilmente dall'abitudine di appendere code di scoiattolo ai loro abiti.

Secondo l'autore di "Conseguenze della Guerra", gli Scoia'tael sono aizzati da Nilfgaard e da altri poteri. I capi della ribellione mandano la lro gente a morte certa perchè sono ciechi o manipolati. L'autore dice anche che la guerra tra umani e non-umani non cesserà mai perchè c'è troppa ostilità tra le razze. Secondo lui, gli elfi sono condannati all'estinzione."

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Toruviel Elfo Cacciatrice Scoia'tael Chireadan Maga elfica

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Zoltan Chivay si trova nelle Campagne di Vizima per incontrarsi con un suo amico Scoia'tael, di nome Hoog. E' possible che Haren Brog lo abbia però venduto alle guardie.
  • Un Ufficiale di guardia nel Quartiere dei Mercanti sbraita di quanto sia remunerativo trasformarsi in sostenitori degli Scoiattoli: "Catturarli? Basta solo identificare chi sono i loro collaboratori."

In The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica sorgente]

Scoia'tael in TW2

Dal diario[modifica | modifica sorgente]

Scoia'tael è il nome usato dai ribelli che lottano per la libertà dei non-umani. Nella lingua corrente significa "scoiattoli": secondo alcuni, ciò deriva dalle code di scoiattolo che ne adornano il copricapo o dal foraggio della foresta di cui si nutrono per riuscire a sopravvivere. Il nucleo della fazione è costituito principalmente di elfi, ma ci sono anche nani e halfling. Durante l'ultima guerra contro Nilfgaard, gli Scoia'tael hanno combattuto a fianco dell'impero, creando diversivi per infliggere ingenti danni dietro le nostre linee. Nonostante i provvedimenti della Pace di Cintra, molti Scoiattoli continuano tutt'oggi a combattere, specialmente dopo aver scoperto che Nilfgaard li aveva sacrificati in nome della pace: i capi delle unità furono consegnati ai popoli del Nord per essere giustiziati.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]