Signora del Lago (ninfa)

Da Witcher Wiki.
(Reindirizzamento da Signora del Lago (videogioco))
Signora del Lago
Lady of the Lake by Bogna Gawrońska.jpg
La Signora del Lago in "Gwent: The Witcher Card Game"
Modulo
Dettagli
Mestiere
Divinità
Razza
Vila
Sesso
Femmina
Occhi
Verdi
Capelli
Verdi
Luogo
Isola della Rondine di Mare Nera (in The Witcher)
Lac Célavy (nell'espansione Blood and Wine)
Famiglia
Compare in

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

La Signora del Lago in The Witcher

La Signora del Lago è adorata sia dagli abitanti di Acque Oscure che dai Vodyanoi con i quali coabitano sulla Riva del Lago, in The Witcher. Ella trascorre il tempo tra i flutti ricoperti di ninfee, sull'Isola della Rondine di Mare Nera e la si può interrogare su numerose faccende riguardo al "destino", sui suoi servitori, sulla missione per la ricerca del Santo Graal e sugli abitanti del luogo.

Anche le dee possono sentirsi sole. È difficile essere l'oggetto di adulazioni e reverenza. Gli abitanti dicono di amarla, ma non si sognerebbero mai un contatto "fisico" con lei. A questo proposito, Geralt non ha pregiudizi e può generosamente concedere un pò di compagnia alla bellissima e solitaria Signora.

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

Per avere la carta sexy dalla Signora del Lago, Geralt deve prima dirle che desidera intraprendere una "missione...". Ella lo interromperà (dato che ne ha avuto abbastanza di veder scomparire i propri cavalieri dietro pallide ricerche del Graal) ma se il witcher le dice che stava solo scherzando, la conversazione potrà continuare.

La Signora menzionerà la sua solitudine e anche se è perfettamente consapevole che di essere ardentemente bramata, nessuno oserebbe mai mettere in atto i propri pensieri. La Signora dirà al witcher che dovrebbe farle dei complimenti, e così Geralt farà, in modo estremamente elegante e riverente. Finalmente però, tratto in ispirazione, Geralt farà un ammiccamento al suo fondoschiena, dicendo che farebbe arrossire chiunque. Questo la diverte così tanto che infine decide di permettergli di conoscerla meglio.

Se Geralt insiste con la missione "di grandissima importanza", la Signora lo investirà col titolo di "Sir Testadilegno" e lo congederà dalla sua vista in malomodo. Tuttavia Geralt potrà ancora parlare con lei, e può anche inseguire la strada del Graal, ma niente sesso!

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Su di un isola nel mezzo del lago ho incontrato un essere soprannaturale conosciuto come la Signora del Lago. È una ninfa o una vila. Sia gli abitanti del villaggio vicino e i mostri del lago la adorano.
La Signora mi ha insignito del titolo di campione e mi ha dato una spada d'argento. Così sono stato ammesso al rango di molti nobili cavalieri che l'hanno servita per secoli. La Signora Ha predetto che la spada che mi ha donato sarà inestimabile nel perseguire la mia missione.
Ho lasciato Acque Oscure e sono tornato a Vizima. Sento che il reame della Signora del Lago era il solo luogo dove ho trovato la pace. Che peccato.
Dettagli significativi della trama finiscono qui.

I suoi servitori[modifica | modifica wikitesto]

Il Re Pescatore L'eremita

Nell'espansione Blood and Wine[modifica | modifica wikitesto]

La Signora del Lago in Blood and Wine

In The Witcher 3, durante l'espansione Blood and Wine, Geralt incontra nuovamente la Signora del Lago sull'isola al centro di Lac Célavy, durante la missione "Soltanto uno". Dona nuovamente al witcher la spada d'argento Aerondight, nella speranza che non la perda nuovamente.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Geralt aveva incontrato la Signora del Lago quando la ricerca di ciò che era stato rubato a Kaer Morhen lo aveva condotto al villaggio chiamato Acque Oscure. Nelle profondità delle acque di quel luogo viveva n misterioso essere femminile che proteggeva gli abitanti delle coste. Quelle persone rispettavano così tanto la loro guardiana da avere eretto un monumento a lei dedicato. Un tempo la Signora del Lago aveva molti cavalieri al suo servizio, ma morirono tutti, com'è tipico dei cavalieri valorosi, combattendo in terre lontane. Ora la Signora del Lago viveva in solitudine, e accettò quindi di buon grado la compagnia di Geralt, che le piaceva.
Un tempo il witcher aveva creduto che la Signora del Lago fosse una sorta di divinità locale, ma quando la vide a Lac Célavy si rese conto che non si limitava a rimanere ad Acque Oscure. La Signora del Lago considerava infatti casa propria ogni posto in cui si onorano la virtù e la cavalleria.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

I suoi servitori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Questo personaggio è chiaramente ispirato a Nimue, la Dama del Lago del ciclo arturiano, colei che consegnò Excalibùr a Re Artù e che condusse il re morente in Avalon.
  • Nel romanzo La Signora del Lago di Andrzej Sapkowski, Ciri incontra una maga dal futuro di nome Nimue, a cui lo stesso titolo del libro è dedicato. L'intera storia è ispirata alle storie di Re Artù e della terra leggendaria di Avalon.
  • Ascoltando i racconti della Signora, si potrebbe presumere che il Re Pescatore una volta fu suo amante, oltre che uno dei suoi fedeli cavalieri.

Video[modifica | modifica wikitesto]

Galleria[modifica | modifica wikitesto]