As part of the Unified Community Platform project, your wiki will be migrated to the new platform in the next few weeks. Read more here.

Stregobor

Da Witcher Wiki.
Stregobor (Olgierd Łukasiewicz) in The Hexer TV series

Stregobor, conosciuto come Mastro Irion nella cittadina di Blaviken, era un mago di Kovir e maestro d'illusioni, così come un fanatico sostenitore della "Maledizione del Sole Nero".
compare nel racconto Il male minore.

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

Visse a Kovir per la maggior parte della sua vita, a servizio di re Idi, insieme con il mago Zavist. Qui incontrò anche Geralt.

Stregobor in "Mniejsze zło il fumetto

Qualche tempo dopo, Stregobor fu mandato a Creyden a causa dei sospetti di Aridea sulla sua figliastra, la figlia maggiore di Fredefalk, del suo primo matrimonio, Renfri. Il mago giunse ad una conclusione basandosi sul carattere e la natura della fanciulla, che ella fosse davvero una delle sessanta bambine maledette dall'eclisse.

Pianificò quindi con Aridea di uccidere la ragazza e la regina mandò la principessa nel bosco con un cacciatore.

Essi trovarono l'uomo più tardi con una spilla piantata nel cranio, mentre Renfri era sparita.

Stregobor tornò a Kovir, deciso a rintracciare la fanciulla. Ma poco dopo, da cacciatore divenne preda ed egli stesso sopravvisse a tre tentativi di omicidio, prima di fuggire nel Pontar. Renfri lo seguì e Stregobor scappò ad Angren, prima di stabilirsi nella torre di Irion a Blaviken e assumere il nome di Maestro Irion.

Per un anno, Stregobor tentò di vivere in pace, aiutando la gente del villaggio e diventando il loro mago protettore.

Raggiuntolo a Blaviken, Renfri tentò di nuovo di ucciderlo ma il mago sopravvisse grazie all'intervento di Geralt di Rivia, che uccise la fanciulla e la sua banda di criminali. Dopo questi eventi Stregobor si trasferisce a Kovir.

Dettagli significativi della trama finiscono qui.

Film e serie TV[modifica | modifica sorgente]

Nella serie tv, Stregobor è interpretato da Olgierd Łukasiewicz.