Temeria

Da Witcher Wiki.
Regno di Temeria
Flag Temeria.png COA Temeria.png
Bandiera Araldica
Lingua ufficiale
Lingua Comune
Capitale
Wyzima
Nome abitanti
Temeriani • Gigli (informale)
Forma di governo
Monarchia
Capo di Stato
Re Foltest
Anais / Re Radovid V (In The Witcher 2)
Valuta
Oren
Posizione geografica
Places Temeria.png
Mappa di Temeria
Game world map.jpg
Mappa della capitale, Vizima, in The Witcher

Il regno di Temeria si trova a sud del fiume Pontar. I paesi confinanti sono Redania, Kerack, Kaedwen, Aedirn, Mahakam, Sodden Inferiore, Brokilon e Cidaris. Uno degli stati vassalli di Temeria è il ducato di Ellander e la magica Isola di Thanedd dove risiede una scuola per maghe. Temeria è una delle potenze dei Regni Settentrionali, insieme con Kaedwen, e ha avuto un ruolo molto importante nella guerra contro l'Impero di Nilfgaard. Temeria è governata da Re Foltest ed ha come capitale Wyzima.

Re e governatori[modifica | modifica wikitesto]

Emblemi nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Araldica e bandiere[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera di Temeria Antico stemma di Temeria Antico stemma di Temeria - principe della corona Precedente stemma - durante il regno di Goidemar Attuale stemma - in uso sin dal regno di Cedric Stemma nel diario di The Witcher 2

Lo stemma e la bandiera di Temeria vengono descritti nei romanzi della Saga Witcher. La bandiera e i primi quattro stemmi sono stati disegnati dal nostro esperto di araldica e di The Witcher Mboro. Il quinto stemma è invece presente nel diario di The Witcher 2.

Feudi[modifica | modifica wikitesto]

Temporanei:

Principali città e castelli[modifica | modifica wikitesto]

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Esercito[modifica | modifica wikitesto]

Soldato di Temeria

Durante le Guerre Settentrionali, Temeria mise in campo un vasto esercito per affrontare gli Oscuri. Era composto da un totale di oltre venticinquemila uomini, compresi soldati di reparti specializzati quali l'Ordine della Rosa Bianca.

Reparti specializzati[modifica | modifica wikitesto]

Stemma araldico dell'Ordine della Rosa Bianca
Cavalieri dell'Ordine della Rosa Bianca
[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei primi reparti specializzati nati nella Temeria è stato l'Ordine della Rosa Bianca. Il loro obiettivo era proteggere i poveri e diffondere il credo in Kreve. Dopo anni di decadenza sono divenuti solo un'ombra di loro stessi, e sono stati sciolti e rifondati da Jacques de Aldersberg.

Stemma araldico dell'Ordine della Rosa Fiammeggiante
Cavalieri dell'Ordine della Rosa Fiammeggiante
[modifica | modifica wikitesto]

L'opera magna di Jacques de Aldersberg, l'Ordine della Rosa Fiammeggiante è nato dalle ceneri dell'Ordine della Rosa Bianca. Un'organizzazione più religiosa della precedente, che oltre a difendere i poveri e a combattere gli Scoia'tael predica il culto del Fuoco Eterno.

Stemma araldico della Guardia Cittadina di Vizima
Guardia Cittadina di Vizima
[modifica | modifica wikitesto]

I membri della guardia cittadina sono i soldati di pattuglia nelle vie della capitale, Vizima, e nei suoi sobborghi. Sono uomini capaci, capitanati da Vincent Meis.

Stemma araldico delle Bande Blu
Bande Blu
[modifica | modifica wikitesto]

Le Bande Blu sono un'unita d'élite dell'esercito di Temeria, guidate da Vernon Roche. I membri di questa unità sono intrepidi, silenziosi, specializzati nell'ottenere informazioni e, soprattutto, incredibilmente fedeli al proprio capo, alla propria patria e al proprio re.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Oren

Temeria è uno dei regni più ricchi del Nord. La sua economia si basa principalmente sull'agricoltura, sul commercio e sull'estrazione di metalli preziosi dalle montagne di Mahakam (che è un protettorato di Temeria). La sua moneta, l'oren, viene utilizzata in tutto il regno e nei suoi protettorati: Sodden, Mahakam e i principati di Ellander e Maribor.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Statua di Melitele

Gli abitanti di Temeria sono generalmente piuttosto gentili e religiosi, ma non particolarmente tolleranti nei confronti delle Razze Antiche. Un gran numero di temeriani sono razzisti. Questo regno ha dato i natali a maghi potenti (come ad esempio Triss Merigold o Keira Metz) e a famosi viaggiatori e esploratori (come Fabio Sachs).

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La religione più diffusa nel regno è il culto di Melitele, il cui principale santuario si trova ad Ellander. Negli ultimi anni, vi è stata una grande espansione del culto del Fuoco Eterno, che ha catturato un numero sempre maggiore di fedeli. Oltre a queste due religioni, si possono trovare adoratori di Kreve e del Profeta Lebioda.

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Mappa del gioco

Il Prologo si svolge a Kaer Morhen (situato in Kaedwen, non in Temeria) ma i capitoli seguenti si svolgono a Vizima e dintorni. Non si è liberi di viaggiare per Temeria, i luoghi disponibili cambiano da Capitolo a Capitolo. Non c'è alcun modo di viaggiare per lunghe distanze e raggiungere altri luoghi del mondo nel videogioco.

Tuttavia, è presente una mappa del Continente che dà una rapida idea dei luoghi che forse sarà possibile raggiungere nei futuri capitoli di The Witcher.

In alto sulla mappa c'è Vizima, con le campagne a Sud-Est, Vizima Antica a Sud-Ovest e il cimitero della palude e la palude ancora più a sud. La Riva del Lago si trova a sud dell'Isola della Rondine di Mare Nera ed è la costa Sud-Orientale del Lago di Vizima.

In basso a sinistra si può vedere un piccolo ritaglio che mostra i Regni Settentrionali. Forse significa che questi paesi potranno essere visitati in un futuro sequel.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Temeria è abitata non solo dagli umani, ma anche da nani ed elfi, oltre che da gnomi e driadi. Dopo la devastante guerra con Nilfgaard, molte zone sono state invase da ogni genere di mostri, che finora non hanno costituito una seria minaccia, mentre le strade sono diventate insicure a causa dei fuorilegge e dei criminali comuni. Come risultato, la professione del witcher è tornata in voga, nonostante la gente continui a trattarli con disprezzo e sospetto, chiamandoli "mutanti" e "scherzi della natura".
Il Regno di Temeria ha come emblema dei gigli d'argento su uno sfondo nero. Questo potente paese ha acquisito ancor più importanza negli ultimi anni sotto la guida del saggio Re Foltest. Dall'altro lato del fiume Pontar il regno confina con Redania. A sud e a est è circondato da catene montuose, dove si trova Mahakam, la città principale di nani e gnomi, oltre la quale si estendono le terre di Lyria e Aedirn. La capitale di Temeria è Vizima, sorta sulla sponda dell'omonimo lago. La seconda città più grande del regno è Maribor. Temeria conia la propria valuta, l'oren. Le religioni più diffuse sono il culto di Melitele e del Fuoco Eterno. L'Ordine della Rosa Fiammeggiante ha sia il proprio quartier generale che diversi altri centri a Temeria.

Fonte[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 2, solo il Prologo e il Capitolo I sono ambientati in Temeria, nei pressi del fiume Pontar.

Luoghi visitabili[modifica | modifica wikitesto]

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Temeria Temeria

Se vuoi passare per un dotto, ti conviene menzionare Temeria prima dei Regni Settentrionali. L'insegna del regno è uno scudo nero punteggiato di gigli d'argento, e la sua capitale è la città di Vizima, centro del potere di Re Foltest. Il paese estende la sua protezione a numerosi domini circostanti, tra cui la montuosa Mahakam. I vicini attuali di Temeria sono, tra gli altri, la potente Redania, il boscoso Kaedwen e Cidaris, rinomata per le patetiche poesie diffuse da Valdo Marx, un poeta indegno di tale nome che spreca il suo tempo a sbeffeggiare gli artisti di maggior talento. A Temeria esistono altri due posti che meritano una menzione: il primo, a nord di Vizima, nei pressi del Ponte Bianco che collega le rive del Pontar, è la possente fortezza dei La Valette, mentre il secondo è la piccola stazione commerciale di Flotsam, situata lungo il tratto superiore del Pontar. Entrambi i luoghi sono legati all'inizio del nostro racconto...

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

A seguito degli eventi di The Witcher 2, Temeria è finita sotto il controllo dell'Impero di Nilfgaard. L'imperatore, Emhyr var Emreis si è stabilito nella capitale, Vizima. Nel nord del regno, nella regione del Velen, si è tenuta una grande battaglia tra le forze imperiali e quelle redaniane.

Nonostante la sconfitta dell'esercito di Temeria, i suoi soldati hanno iniziato una guerriglia contro le truppe imperiali, sotto la guida del capo delle Bande Blu, Vernon Roche.

Il destino di Temeria dipende da chi vince la guerra.

  • Se vince Nilfgaard:
    Dopo la vittoria sulla Redania, Emhyr ristora Temeria come regno vassallo dell'impero. Di conseguenza, i guerriglieri sotto il comando di Roche depongono le armi.

Luoghi visitabili[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Il nome del re appare solamente in The Witcher: Un gioco di immaginazione.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Nella serie di videogiochi The Witcher
  3. Wiedźmin: Gra Wyobraźni


Dinastia di Temeria
Antico stemma di Temeria Stemma di Temeria adottato dai successori

Precedente stemma di Temeria Attuale stemma di Temeria

DezmodGeddesGardicGoidemarCedricGriffin di TemeriaBienvenu La LouveMedellFoltest
Regine
VinifridaVulpia di BruggeRiannonAdda di CidarisBerengaria ThyssenClarissa di ToussaintRagbard di EllanderHugo di RiviaSancia di Sodden
Altri membri della famiglia reale
Maria PulcheriaAmavetFionaAdda di TemeriaAdda la Bianca