Testimone della corona

Da Witcher Wiki.
"Testimone della corona"
Tw2 crown witness.jpg
Dettagli
Sentiero
Sentiero di Roche
Capitolo
Capitolo III
Luoghi
Loc Muinne
Ricevuta da
Automatica
Ricompensa
250 XP
Collegato
Gigli e Vipere


Testimone della Corona è una missione del Capitolo III di The Witcher 2: Assassins of Kings, disponibile nel Sentiero di Roche. La missione si attiva automaticamente quando Geralt e Vernon Roche escono dagli Alloggi redaniani.


Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Guida[modifica | modifica wikitesto]

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

La missione scatta quando Geralt e Vernon escono dal quartiere di Radovid. Incontrano Brigida Paperbrock, un'informatrice che Roche aveva piazzato accanto ai figli di re Foltest, questa è braccata da due inseguitori. Brigida chiede di essere scortata al fiume dove un contrabbandiere la porterà in salvo e in cambio svelerà cosa è successo a Boussy e Anais.

Geralt segue Brigida fino nella foresta. Lì incontrerà lungo la via 2 gruppi di banditi. Attenzione alla barra della salute di Brigida, se muore la missione fallisce.

Finalmente arrivano al fiume e trovano il contrabbandiere morto. Qui incontrano un nuovo gruppo di nemici capitanato da un mago. Conviene eliminare questo per primo, senza dimenticare di proteggere Brigida. Una volta fatti fuori tutti i banditi, questa rivela a Geralt cosa è successo alla carovana che portava a Loc Muinne i principi.

Ricompensa: 250 XP

Geralt può tornare in città o rimanere a esplorare la foresta (c'è un gruppo d'endriaghe e una caverna infestata da nekker).

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Il witcher e Brigida si erano accordati, in modo che lui la scortasse fino al fiume che scorreva a una certa distanza da Loc Muinne. Lì un contrabbandiere, assoldato dal colei che era stata la bambinaia dei figli di Foltest, l'avrebbe condotta in salvo. In cambio dell'aiuto di Geralt, la donna promise di rivelargli ciò che sapeva del destino di Boussy e Anais. Si trattava di informazioni così importanti che Brigida si era ritrovata in pericolo di vita per il semplice fatto di esserne a conoscenza. Geralt non perse tempo e si diresse subito verso il cancello principale di Loc Muinne, dove avrebbe dovuto incontrare la testimone.
E l'incontro ebbe luogo. Geralt e Brigida si diressero verso il fiume, con il witcher che scrutava ovunque per evitare di cadere in un'imboscata.
Una volta entrati nella foresta, Geralt prese a battere la via, con Brigida a seguire i suoi passi.
I sospetti del witcher si rivelarono esatti: nel cuore della foresta c'erano dei briganti ad attenderli e Geralt si operò per sconfiggerli.
Eliminati i banditi, non ci furono altri problemi... a meno di non considerare tale il fatto che il contrabbandiere era morto. Brigida però era giunta a destinazione sana e salva, Geralt aveva rispettato la propria parte dell'accordo e la donna decise di fare altrettanto, dicendogli tutto ciò che sapeva della scomparsa di Boussy e consegnandogli una prova importante. Ora il nostro eroe poteva tornare a Loc Muinne, per dare inizio alla propria indagine.
Dopo aver aiutato Brigida a fuggire, il witcher ha fatto ritorno a Loc Muinne.

Video[modifica | modifica wikitesto]