Tutti gli uomini del re

Da Witcher Wiki.
"Tutti gli uomini del re"
Thaler and deWett.png
Dettagli
Capitolo
Capitolo III
Luogo
Quartiere dei Mercanti di Vizima
Ricevuta da
Lasciapassare
Ricompensa
600 oren + 5000 PE
Collegato con
Imperdonabile
La serratura e la chiave
Un ricevimento di gala
ID
q3014_politics

Missione secondaria

Tutti gli uomini del re è una Missione secondaria del Capitolo III, che inizia quando Triss spiega a Geralt che il distretto si trova sotto legge marziale. La maga da al witcher un salvacondotto, necessario per girare liberamente per le strade del Quartiere dei Mercanti di Vizima.

Guida[modifica | modifica wikitesto]

Attenzione: Spoiler!: Dettagli significativi della trama a seguire.

All'inizio del Capitolo III, il nostro eroe si sveglia nella casa di Triss, dopo che la maga lo ha trovato inconsciente nella Palude e tratto in salvo. Quando rinviene, Triss lo aggiorna sugli ultimi accadimenti dopo la sua battaglia contro Azar Javed presso la Torre del Mago.

Triss da a Geralt una salvacondotto spiegandogli che il quartiere si trova sotto la legge marziale e che il salvacondotto è necessario per potervi accedere liberamente. Prima che Geralt lasci la casa della maga, viene invitato ad un banchetto che si tiene quella stessa sera, dopo le 18:00, alla Locanda Nuova Narakort.

Non appena Geralt mette piede fuori dalla casa, viene avvicinato da una delle guardie che gli domanda immediatamente di vedere il salvacondotto.

Più tardi, alla sera, inizia il banchetto al quale Geralt partecipa. Dopo i vari convenevoli, finalmente il witcher è libero di andarsene, ma sulla strada davanti alla locanda, incontra Thaler e Roderick de Wett durante un alterco, circondati dalle guardie.

Il witcher deve decidere da che parte stare, chiedendo a ciascuno le ragioni della disputa. Parlando con Thaler, scopre che gli editti reali sono stati falsificati. Ciò è molto sospetto e il Conte De Wett viene accusato di esserve in qualche modo a conoscenza. Il Conte invece asserisce che Thaler mette in dubbio la loro autenticità perchè ha perduto la sua pozione di capo dell'Intelligence di Sua Maestà. Inoltre, non tutti gli editti necessitano della firma originale del re e che il solo sigillo è più che sufficiente. De Wett chiede a Geralt di uccidere Thaler sul posto. Dopo aver sentito le due parti, il witcher prende la sua decisione:

Se uccide Thaler: il nostro eroe prende per vere le argomentazioni di de Wett. Thaler ha tentato di gettare discredito su di lui, in più è uscito con Shani (il bastardo!) e questo è sufficiente per uccidere il ricettatore. De Wett assicura a Geralt che l'Ordine gli sarà grato; oppure
se difende Thaler: il nostro eroe è scandalizzato dall'idea di uccidere Thaler. Gli editti sono forse degni di sospetto e De Wett (il fellone!) non fa che alimentare questi dubbi con il suo comportamento e le ingiuste accuse. Thaler gli è grato e suggerisce di tornare alla locanda per discutere della situazione; oppure
Se resta neutrale: Geralt lascia la scena. può anche restare a guardare i cavalieri che uccidono Thaler ma non postrà intervenire. Geralt commenta che è il caso di stare fuori dalla politica

Tornato alla locanda, Thaler da a Geralt alcune informazioni (naturalmente solo se il witcher lo lascia vivere). Ma fino a quando la missione La serratura e la chiave non sarà completata, non riuscirà a ricavare molto altre su queste indagini.

La serratura e la chiave rivela l'identità di Re Radovid, di Redania e del suo nascondiglio. Il witcher avrò la possibilità di parlare con lui e di avere altre utili informazioni, specialmente riguardo a Adda e al suo coinvolgimento nella faccenda. Ma il pezzo finale di questo puzzle verrà fuori solo dopo aver completato Imperdonabile. La Principessa Adda, in combutta con Salamandra, è l'autrice degli editti contraffatti.

Questa missione si svolge in contemporanea con Imperdonabile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • É possibile incontrare Thaler e De Wett durante il lor scontro prima che si svolga il banchetto.
  • Extra PE: ci sono ben 500 PE disponibili per aver detto a Velerad degli editti sospetti.

Fasi[modifica | modifica wikitesto]

Il lasciapassare[modifica | modifica wikitesto]

Triss mi ha consegnato un lasciapassare grazie al quale posso accedere al quartiere mercantile. Perché Velerad ha dichiarato lo stato di allerta? È stato dichiarato lo stato di emergenza a Vizima. Devo tenerlo a mente mentre mi aggiro per la città. Non voglio altri guai.

L'ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Ho incontrato un ufficiale che mi ha intimato di mostragli il mio lasciapassare. C'è qualcosa di sospetto. Siamo sicuri che sia stato proprio il re a ordinare a Velerad di proclamare lo stato di emergenza? Vorrei tanto restare fuori dalla politica, ma ho la sensazione che sia impossibile a Vizima. Preferirei evitare guai.

La morte di Thaler / Thaler / Un caso di contraffazione[modifica | modifica wikitesto]

Geralt ignora parte dell'intrigo:

La morte di Thaler[modifica | modifica wikitesto]

Ho visto gli uomini della milizia di Temeria uccidere Thaler. Potrei chiedere in giro per ottenere maggiori informazioni, ma forse è meglio vedere come si evolve la situazione. Non devo lasciarmi coinvolgere in alcun disegno politico. (500 XP) o

Geralt parteggia con De Wett:

Thaler[modifica | modifica wikitesto]

Ho incontrato Thaler. Stava discutendo con de Wett. Non riesce a darsi pace per aver perso il posto di capo dei servizi segreti di Temeria. Sono rimasto coinvolto nel conflitto e ora devo uccidere Thaler.

La morte di Thaler[modifica | modifica wikitesto]

Thaler doveva morire. De Wett mi ha ringraziato dell'aiuto, ma mi ha chiesto di scordarmi tutta questa storia. Si è diretto verso il posto di guardia. Sono capitato nel bel mezzo di una lotta di potere. Non posso lasciarmi trascinare ancora più a fondo. (500 XP)

Una reazione nervosa[modifica | modifica wikitesto]

Strano... de Wett si è innervosito quando ho chiesto degli editti reali. Avrò preso la decisione sbagliata? Vedremo come si evolverà la situazione. De Wett reagisce nervosamente a tutti coloro che gli parlano degli editti reali. Vedremo come si evolverà la situazione. (500 XP) o

Geralt difende Thaler:

Un caso di contraffazione[modifica | modifica wikitesto]

Ho incontrato Thaler e de Wett. Stavano litigando. Pare che l'editto per la rimozione di Thaler dal suo incarico fosse contraffatto. Thaler sostiene che l'editto per la rimozione dal suo incarico sia falso.

La conversazione continua[modifica | modifica wikitesto]

Thaler mi ha ringraziato dell'aiuto durante il suo confronto con de Wett e mi ha proposto di seguirlo alla taverna Nuova Narakort per continuare la conversazione. Thaler mi ha invitato a seguirlo alla taverna Nuova Narakort. (500 XP)

La firma del re[modifica | modifica wikitesto]

Thaler possiede un editto reale che lo nomina governatore di Vizima in assenza del re. Il documento mostra la firma e il sigillo del re. Sembra che gli editti senza firma siano in realtà contraffatti. Devo tenere gli occhi aperti e vedere come si evolve la situazione. L'autorità di Foltest sembra alquanto limitata. Beh, sarò felice di tornarmene alle mie faccende. (1500 XP)

La proiezione di Radovid[modifica | modifica wikitesto]

Ho parlato con la proiezione di un certo Radovid, il quale sta chiaramente finanziando Salamandra. Devo scoprirne di più. Salamandra, i disegni politici, uno specchio magico... vedrò come si evolveranno le cose.

L'aiuto di Triss[modifica | modifica wikitesto]

Triss sapeva come usare la pietra magica nel nascondiglio di Salamandra. Forse mi aiuterà anche a catturare Radovid? Devo parlarle del trasmettitore. In privato. Dovrei chiedere a Triss come rintracciare Radovid usando la pietra magica. Dobbiamo parlarne in privato.

La pietra della comunicazione[modifica | modifica wikitesto]

Triss mi ha detto che, senza questa pietra, i Salamander non potrebbero comunicare con nessuno a grande distanza. Il loro interlocutore si trovava a Vizima. Triss è riuscita a rintracciare la fonte del segnale e ha segnato il punto sulla mappa. Triss ha segnato la destinazione del segnale magico proveniente dalla pietra.

Radovid di Redania[modifica | modifica wikitesto]

Ho incontrato Radovid in persona. È coinvolto profondamente negli intrighi politici di Vizima, sa tutto sugli editti falsi e nutre un certo interesse per la principessa Adda. E, ovviamente, è anche il re della vicina Redania. Senza volerlo, ho scoperto troppe cose. Avere a che fare con i re non è mai saggio. In questo modo non arriverò mai a Salamandra. Non rischierò di intromettermi nelle faccende dei sovrani. (500 XP)

Il piano della principessa[modifica | modifica wikitesto]

Adesso è tutto chiaro. È stata Adda, la figlia del re, a falsificare gli editti del padre. Sfortunatamente, la principessa sa che io so, quindi non posso tornare a Vizima. Adda era la responsabile degli editti contraffatti. Mi sono fatto un nemico potente in città e per il momento non posso tornare a Vizima. (2000 XP)