Vampiri

Da Witcher Wiki.
Vampiri
Tw3 Higher Vampires (Detlaff, Regis, Orianna).png
Tre vampiri superiori in Blood and Wine
Informazioni generali
Sottorazze
Vampiri superiori
Alp
Bruxe
Katakan
Mula
Nosferat
Ekimmuh
Fleder
Garkain[1]
Cultura
Tdet[1]
Gharasham[1]
Ammurun[1]
Linguaggi
Sono in grado di usare i linguaggi delle altre razze
Aspetto fisico
Vita media
Centinaia di anni
Segni particolari
Alcune specie sono pressoché impossibili da uccidere
Sotto la luna splendente vola il morto vivente
e il suo nero mantello fa frusciare...
Signorinella, non ti metti a tremare?

Vampiro è un nome che si usa per riferimento a molte creature che si nutrono di sangue.

Visitavo città e fortezze, cercavo gli avvisi attaccati alle colonnine degli incroci. Cercavo l'annuncio: C'È URGENTE BISOGNO DI UNO STRIGO. E poi di solito c'era un bosco sacro, un sotterraneo, una necropoli o delle rovine, un burrone in una foretsa o una grotta piena di ossa e di tanfo di carogna. E qualcosa che vivena con l'unico scopo di uccidere. Per fame, per piacere, spinto da una volontà morbosa, o per altre ragioni. Una manticora, una viverna, un nebbior, una aeshna, un ilyocoris, una chimera, un lesny, un vampiro, un ghul, un graveir, un lupo mannaro, una kikimora, un wipper. E una danza nelle tenebre e un colpo di spada. E paura e ribrezzo negli occhi di chi poi mi consegnava la ricompensa.


«Non prendermi in giro. Avrai visto più di una volta delle tracce di morso di vampiro. Ti sei mai imbattuto nel caso di un vampiro che aveva fatto a pezzi la propria vittima?

«No, non succede mai.»

«Mai nel caso dei vampiri superiori», disse Emiel Regis in tono amabile. «E da quando mi risulta neppure alp, katakan, mule, bruxe e nosferat straziano così le vittime. Mentre fleder ed ekimme riservano un trattamento piuttosto brutale ai loro cadaveri»


Dal Physiologus[modifica | modifica wikitesto]

Vampiro o vurdalak, uomo morto fatto rivivere del Caos. Avendo perduto la sua prima vita, il v. utilizza la seconda nelle ore notturne. Esce dalla tomba alla luce della luna e può soltanto agire sotto l'effetto dei suoi raggi; attacca fanciulle o giovani garzoni addormentati, ai quali succhia il sangue senza svegliarli.


Nella Saga Witcher[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i vampiri nelle opere di Sapkowski differiscono dalla tradizione popolare. In particolare i repellenti come l'acqua santa, l'aglio, i crocefissi, i paletti di legno e simili, sono assolutamente inefficaci oltre che parte delle credenze popolari. Ad esempio, Regis il vampiro che accompagna Geralt nei suoi viaggi, una volta fu decapitato, impalato, cosparso di acqua santa e seppellito ma nessuna di queste cose gli hanno impedito di rigenerarsi, anche se con difficoltà.

Questi sono alcuni fatti e leggende sui vampiri di Sapkowski:

  • I vampiri non hanno bisogno di bere sangue che per loro è più o meno come l'alcol per gli esseri umani e quindi ne sono ubriacati. Inoltre bere sangue aumenta i loro poteri.
  • Il morso di un vampiro non trasforma la vittima in un vampiro.
  • I vampiri non sono non-morti o creature trasformate. Essi nascono vampiri. La razza dei vampiri comparve nel mondo dopo la Congiunzione delle sfere.
  • Non tutti i vampiri evitano la luce del sole. Molti ci si sono adattati, come gli umani si adattano alle nuove condizioni ambientali.
  • Non si riflettono negli specchi né su altre superfici riflettenti.
  • I corsi d'acqua non li ostacolano.
  • L'acqua santa non ha effetti su di loro.
  • L'impalamento del cuore non li distrugge completamente ma è comunque sconveniente per loro, come per la decapitazione.
  • Le croci e l'aglio non funzionano contro i vampiri.
  • Possono toccare il metallo rovente con le mani nude senza subire ferite.

Vampiri conosciuti[modifica | modifica wikitesto]

Specie vampiriche[modifica | modifica wikitesto]

Alp Bruxa Fleder Garkain

Nel videogioco The Witcher[modifica | modifica wikitesto]

In due punti il videogioco contraddice i lavori scritti da Sapkowski riguardanti i vampiri:

Vampiri conosciuti[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica wikitesto]

Bruxa

In The Witcher 2 gli unici vampiri che è possibile incontrare, sebbene molto raramente, sono le bruxe. Il loro aspetto ricorda molto quello dei wraith.

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

In The Witcher 3 i vampiri superiori sono creature terribilmente potenti, in grado di usare abilità sovrumane e di confondersi perfettamente tra gli abitanti delle città.

Nell'espansione Blood and Wine[modifica | modifica wikitesto]

I vampiri hanno un ruolo di primo piano nell'espansione Blood and Wine. Tra i vari vampiri, Geralt incontra Dettlaff van der Eretein e Orianna.

Durante la missione "Una gabbia di matti", l'esplorazione di Tesham Mutna da parte di Geralt e Regis rivela che i vampiri superiori odierni discendono dalle tribù che giunsero sul Continente nel periodo della Congiunzione delle Sfere. I simboli delle tre tribù sono rimasti incisi nelle profondità delle rovine, come un tributo al loro mondo di origine.

Tribù:

  • Tdet – coloro che sono andati ad est, oltre le Montagne Blu
  • Gharasham – sono rimasti nell'ovest
  • Ammurun – hanno viaggiato oltre il mare

Vampiri superiori:

Vampiri inferiori:

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 nella serie di videogiochi The Witcher