Hello there! We are conducting a survey to better understand the user experience in making a first edit. If you have ever made an edit on Gamepedia, please fill out the survey. Thank you!

Auberon Muircetach

Da Witcher Wiki.
Auberon Muircetach
Tw3 journal auberon.png
Auberon in "The Witcher 3"
Dettagli
Titolo
Re degli Ontani
Aen Saevherne
Sesso
Maschio
Razza
Elfo
Luogo
Tir ná Lia
Status
Deceduto
Aspetto fisico
Occhi
Piombo fuso
Capelli
Grigio cenere con numerose ciocche del colore della neve
Famiglia
Compagno/a
Shiadhal
Figli/e
Lara Dorren (figlia)[1]
Parenti
Riannon (nipote)
Ciri (discendente)
Compare in

Auberon Muircetach, il "Re degli Ontani", è il re degli Aen Elle e un Aen Saevherne. Con la sua gente, Auberon vive in un altro mondo, dove né il tempo né i confini hanno senso e governa la città di Tir ná Lia. Questo luogo è accessibile attraverso il portale leggendario situato nella Torre della Rondine, attraverso il quale Ciri lo raggiunse per sfuggire al suo peggiore incubo, Leo Bonhart. Auberon fu assassinato, forse accidentalmente, da Eredin Bréacc Glas, comandante dei cosiddetti Cavalieri Rossi.

Auberon era determinato a riprendersi quello che, diceva, gli fu rubato da Cregennan di Lod, quando portò via con sé Lara Dorren. Quando Ciri, discendente di Lara, giunse nel suo reame decise di sposarla per avere un erede. Non si comportò in modo violento o brutale, ma era molto determinato nel suo scopo. Tuttavia morì prima di riuscire nel suo intento, non è chiaro se a causa di un overdose di un afrodisiaco o di una sostanza per aumentare la sua potenza sessuale, fornitogli da Eredin Bréacc Glas, che vedeva se stesso come un migliore sovrano.

Auberon Muircetach compare nel libro La Signora del Lago di Andrzej Sapkowski.

In The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica wikitesto]

Auberon viene citato più volte in The Witcher 3, da Avallac'h e Ge'els. Appare anche in una scena d'intermezzo, ma solamente di spalle.

Dal diario[modifica | modifica wikitesto]

Auberon Muircetach, noto anche come il Re degli Alder, era il signore della lontana terra di Tir ná Lia, dove dimorano Avallac'h e la Caccia Selvaggia. Morì avvelenato da Eredin Bréacc Glas, che si autoproclamò re al suo posto. Quando morì, Auberon era ormai sfiancato dalla vita che aveva condotto per oltre seicentocinquant'anni.

Missioni associate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Ne La Signora del Lago Auberon chiama Lara "figlia".